Tag Archives: scienza

27Dic/20

2021 – Oltre il vaccino

Siamo entrati nell’ultima settimana dell’anno, la prossima domenica sarà già il 2021 che per alcuni sembra quasi una liberazione, la fine di tutti i male, molto più che “pace in terra e agli uomini di buona volontà” come recita la più famosa delle preghiere cristiane. Certamente il VDay e l’avvio della campagna vaccinale in tutta Europa lascia ben sperare. La mia speranza però è che il 2021 sia un anno in cui la scienza ed il sapere in genere siano più considerati e rispettate. Se addirittura di fronte al ritrovamento del Thermopolium di Pompei, meraviglia del mondo antico, rinvenuto alla luce grazie al lavoro degli archeologi, abbiamo chi dice che o che è un falso oppure che già sapevano che era lì e “lo tirano fuori ora per prendere in giro la gente”, siamo davvero messi male. Continue reading
21Dic/20

#21dicembre Aboliamo la scuola. È inutile.

 

Più che un sistema di credenze, la scienza può essere considerata un sistema di problemi.
(Karl Popper)

La scienza pone sempre problemi. Ne cerca la soluzione, la trova e poi ne pone di nuovi.
Questa è la scienza. Questo è l’uomo. Oggi nella scuola di oggi la scienza è superstizione, roba da talk show. A che serve la scuola se non viene promossa la curiosità? Continue reading

16Nov/20

Raccontare scienza e cultura nel mondo delle nicchie di consumo.

La pandemia ha fatto emergere molti problemi e questioni legati non solo alla sfera del mondo sanitario ma anche in tutto il nostro modo di vivere. Ne esiste uno molto importante legato alla narrazione e allo storytelling della scienza e della cultura. Sicuramente non è il problema principale, ma è una questione che investe il modello di comunicazione del nostro mondo cosa che non è affatto secondaria. Sono ormai circa 25 anni che la società di massa ha accelerato la sua parabola discendente trasformandosi in una società dei frammenti e delle nicchie. Gli stessi studi sul consumi lo provano. Le grandi cerimonie dei media appartengono ad un passato recente e la pandemia sta modificando non solo la fruizione degli eventi (concerti, eventi sportivi, teatro, ecc) ma impone di ripensarli completamente. Continue reading
03Giu/20

#3giugno Cultura e Scienza sono chiacchiere per riempirsi la bocca? Anche peggio

Ieri c’è stato un grave lutto per la cultura italiana. E’ venuto a mancare Paolo Fabbri, semiologo ed intellettuale conosciuto e riconosciuto in tutto il mondo che ha saputo esplorare i linguaggi della cultura e dell’arte. Allievo di Umberto e Roland Barthes, Fabbri è stato anche un operatore culturale che ha diretto festival di cinema. Ho avuto la fortuna di conoscerlo e di seguire dei suoi seminari e oltre ad un intellettuale posso testimoniare che se ne è andato un vero signore. Volevo scrivere qualcosa che lo ricordasse in maniera più dettagliata, che lo raccontasse. Poi mi sono fermato. E mi sono chiesto per chi lo sto scrivendo? Continue reading

05Apr/20
caccia alle streghe

#5Aprile: Il desiderio di Guerra ci ucciderà più della pandemia

IPOCRISIA, GUERRA E RELIGIONE

BIANI

Io non ho paura della religione, ho paura di chi usa la religione, come Matteo Salvini della Lega Nord che prima prega in diretta tv da Barbara D’Urso, cercando vergognosamente di fare l’audience di papa Francesco, e poi dice che la scienza da sola non basta e serve riaprire le chiese per “affidarsi al cuore immacolato di Maria”. Sembrare voler essere “più realista del re e più papista del papa”, espressione storica attribuita ad Adophe Thiers, durante il Congresso di Vienna del 1814, che voleva il ritorno ad una monarchia assoluta più forte di quella precedente la rivoluzione francese del 1789. Ho sempre paura di Salvini e di tutti quelli come lui che prima elogiano i medici e gli infermieri sempre in tv, poi, sciacalli senza un minimo di pudore, sono i primi firmatari di un emendamento al CURA ITALIA del governo Conte, che avrebbe fatto ricadere su di loro tutte le azioni e gli avvenimenti successi durante la gestione del coronavirus!
Per fortuna questo scempio è stato fermato in tempo. Eppure la voglia di un nemico è sempre più grande. Continue reading