Stranger Things: overdose 80!

Netflix rilascia Stranger Things e noi torniamo tutti ragazzini. Una serie tv in 8 parti dove s’incontra tutta l’epica nerd, da D&D a Tolkien, da E.T. di Spielberg a Grosso guaio a Chinatown di Carpenter, passando per qualche horror dei primi di Wes Craven, passando per tantissimi riferimenti. Io sono riusciti a vederli un paio di volte prima di scrivere  e ogni volta se ne trovano tantissmi che risalgono dalle sinapsi e dalle dita per i tiri di dadi fatti quando si giocava ai giochi ruolo – c’è chi gioca ancora. Il tutto confezionato dai Duffer Brothers, che hanno scritto alcuni episodi di una serie tv a mio avviso fallita, Wayward Pines, ma che stavolta hanno dato sfogo a uno stupendo calderone emotivo ludico che trascina dentro. Continue reading

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Empire: i Lyons ruggiscono ancora

Irriverente. Controcorrente. Politicamente scorretta. Parliamo di Empire, il drama della Fox giunto alla sua seconda stagione e che  in America è stato vero e proprio successo di pubblico tanto da essere, numeri alla mano, la serie che ha ottenuto il più alto numero di rating  (6.4 per la precisione) nel periodo 2015/2016. C’è un po’ Dinasty, un po’ di Shakespeare nel drama della Fox che racconta vicende della famiglia Lyons legate alla gestione dell’etichetta discografica che prende il nome di Empire. Continue reading

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Marco Polo 2: non è storico ma ci piace

Torna l’eroe veneziano e le sue avventure nella Cina del Khan. Stavolta c’è di mezzo anche il papa. Si lascia vedere bene, ma la storia c’entra poco.

Io ero convinto di aver parlato anche della prima stagione di Marco Polo, invece non trovo il post da nessuna parte degli archivi. Eppure Marco è un personaggio che mi è sempre piaciuto, fin da quando da bambinetto ho iniziato a sfogliare Il Milione per gioco. Netflix, che sta producendo prodotti veramente godibili, qui ha centrato l’obietto. La serie su Marco Polo non è un period drama, per quello cercate quel capolavoro di Downtown Abbey, ma si guarda con molto piacere, ridando alla Cina quel gusto di esotismo che perde ogni volta che sentite uno che si lamenta al telegiornale. Devo dire che il cast è ancora più convincente, non tanto per Lorenzo Richelmy, ma per tutti gli altri, lo stesso Favino che interpreta Niccolo, il padre di Marco, ha una parte più estesa. Poi ci sono guest stars come Gabriel Byrne. Ah, fa il papa. Continue reading

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Emmy 2016: la battaglia inizia

Il giorno tanto atteso dagli amanti delle serie tv americane è arrivate. Sono state annunciate oggi le nominations per la 68 edizione degli Emmy Awards (gli Oscar della tv americana) in programma per il prossimo 18 settembre al Microsoft Theatre di Los Angeles. Tanti i nomi e le serie in gara con sfide particolarmente interessanti e incerte per due categorie in particolare: miglior attrice protagonista in una serie drama e soprattutto miglior attore protagonista in una miniserie dove a contendersi la vittoria saranno nomi di alto peso del cinema e della televisione. Continue reading

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Oscar e Andrè: non vi dimenticheremo mai!

Oggi è il 14 Luglio, l’anniversario della presa della Bastiglia. Oggi iniziava la rivoluzione francese. In quello stesso giorno moriva una delle donne più importanti dell’immaginario occidentale: Lady Oscar. Noi, la generazione cresciuta ad anime e manga, quella che prima di studiare sapeva cos’era lo stadio della Pallacorda, i Campi di Marte, gli Stati Generali, Maria Antonietta non ha dimenticato. Non possiamo! Perché è stata una delle più belle e tragiche storie d’amore mai viste. Soprattutto la sigla vera è quella dei Cavalieri del Re e non di Cristina D’avena! Continue reading

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS