Tag Archives: sneaky pete

07Mag/21

Da Shtisel a Sneaky Pete: successi inaspettati

“Ho scandagliato le biblioteche pubbliche, e le ho trovate piene di tesori affondati.” Questo splendido aforisma di Virginia Woolf vale anche per tutte le nostre piattaforme streaming ed i canali televisivi. La pandemia ha aumentato il consumo di serialità e quindi anche l’offerta. Si sono visti sui nostri schermi prodotti che prima nessuno avrebbe pensato di proporre ed hanno anche avuto successo che ha coinciso con il calo di reality show ed altri programmi convenzionali con volti noti che non propongono novità. Fino a qualche tempo fa una serie come Capitaine Marleau non avrebbe neanche avuto il lasciapassare sugli schermi italiani ed invece sta piacendo molto, tanto che anche la terza stagione ha ottimi indici d’ascolto. Sarà il cappello buffo, sarà il carattere schietto che mostra un arguto metodo d’indagine, ma la signora Marleau sta diventando il gendarme più amato di Francia, anche all’estero. Però adesso diamo tre titoli da recuperare se non li avete visti. Continue reading
30Gen/21

Lo sguardo di Ricciardi su Raiuno

Nonostante quello che possano dire alcuni siti di gossip che parlano solamente di reality e talk show che durano 4 ore, è la serialità televisiva che sta vincendo la partita degli ascolti. Addirittura certi talk show devono durare molto per “spalmarsi” su vari slot di tempo ed avere così uno share più alto. Se poi si vedono i dati assoluti, cioè quanti telespettatori c’erano davvero si vede davvero un dato parecchio ridicolo. La “fiction” sta vincendo con produzioni che si basano sempre di più su romanzi italiani. Montalbano non è stato il primo ma sicuramente è stato negli ultimi anni il fenomeno che sta trainando questa tendenza. E’ arrivato il momento di Ricciardi, la creatura più famoso di uno dei nostri scrittori migliori Maurizio De Giovanni. Buona Lettura.

Continue reading

25Gen/21

E Lupin ritorna dalla Francia

Ogni volta che c’è un adattamento, che sia da un romanzo, un fumetto, un film, un murale, una scritta in WC di Pechino, arriva sempre quello che dice “eh ma così non si può!” Il termine adattamento dovrebbe far capire che trasporre una narrazione da un media ad un altro è cosa complessa, perché i linguaggi cambiano. Negli ultimi anni le cose stanno cambiando. I narratori stanno prendendo la via dell’ISPIRATO o del LIBERAMENTE TRATTO. Sono formule che permettono una libertà che gli appassionati, che sembrano una sorta di Tribunale del popolo, mescolato con Santa Inquisizione, senza dimenticare il Consiglio della Sharia Islamica e anche un po’ di Tribunale speciale per i crimini contro la Stato Fascista, non vorrebbero mai concedere. Netflix ha prodotto questa nuova versione del Lupin di Leblanc. Sta sbriciolando gli ascolti, ma sicuramente a qualcuno farà storcere la bocca. Continue reading
20Feb/17

Sneaky Pete: Cranston – Ribisi, bella coppia!

Sneaky Pete

Non sono pochi i motivi per cui bisogna dare attenzione ad una serie tv come Sneaky Pete, visibile dal 27 gennaio in Italia su Amazon Prime Video. Innanzi tutto il fatto che ancora una volta Amazon pare abbia centrato il bersaglio, poi la faccia di Bryan Cranston, il Mr. White di Breaking Bad, tornato non solo come attore, ma anche come ideatore e produttore di questa serie. Se non bastasse c’è anche il ritorno di David Shore, l’inventore di Dr. House, al quale si aggiunge un ottimo cast, fra cui Giovanni Ribisi, come protagonista, e Margo Martindale. Continue reading