Tag Archives: social

15Giu/21

Libri o Social? Cosa ci serve per un’etica online

In questo post parleremo delle peggiori oscenità presenti sui social network ed online in generale, di comportamenti scorretti e terribili, di scene turpi e delle peggiori bassezze di cui gli esseri umani ed i loro avatar si sono resi protagonisti negli ultimi 25 anni circa, cioè più o meno da quando Google – era il 1998 – entrò nelle nostre vite e fece fare un passo in più nella storia delle comunicazioni. Il cyberspazio già esisteva ma per molti erano ancora una frontiera che sembrava  spazio siderale. Gli smartphone, anzi il telefono cellulare, di punta era il Motorola Star Tac, il primo a conchiglia e non era ancora venuto fuori il blackerry. Eravamo ancora nell’epoca online neanderthal Invece poi nelle nostre vite è arrivato google  insieme ai social, distruggendo ogni nozione di etica trasmessa da tantissimi libri. Siete pronti ad entrare in una galleria degli orrori?
Continua

 

19Mag/21

I titoli su Battiato ed il rapporto media e social

Ho letto e ascoltato alcuni titoli di media ufficiali e più importanti ed autorevoli sulla morte di Franco Battiato. Sono stati in pochi che hanno sottolineato l’impatto di questo straordinario artista. In molti lo hanno definito nel migliore dei casi un “mistico del pop”.
Le parole più di impatto sinceramente le ho sentite dal Presidente della Repubblica Mattarella: “Sono profondamente addolorato dalla prematura scomparsa di Franco Battiato, artista colto e raffinato che con il suo inconfondibile stile musicale – frutto di intenso studio e febbrile sperimentazione – ha affascinato un vasto pubblico, anche al di là dei confini nazionali
Ha ragione  presidente.

Continue reading

22Apr/21

Questione di “espressione” sentimentale

I sentimenti non hanno età, non hanno sesso, ma desiderio di vita, desiderio d’amore e soprattutto di felicità.
(Alda Merini)

Comunicare quello che sentiamo. Soprattutto per chi lo proviamo. Esprimere i sentimenti è una questione di linguaggio e nel mondo in cui siamo cresciuti e viviamo sembra concesso e normale. In verità nella società dove viviamo sembra quasi offensivo poterlo fare. Sembra un segno di debolezza. Non solo da cultura machista, ma anche oltre: nella cultura del “fare” che viene sempre messa avanti a quella dell’essere. Eppure nessuno vuole ammettere una semplice cosa: ne abbiamo bisogno. Continue reading

14Mar/21

Ginny&Georgia: non è Gilmore Girls 2.0

“L’anima libera è rara, ma quando la vedi la riconosci, soprattutto perché provi un senso di benessere quando gli sei vicino.” Questa citazione è una delle tante perle di un scrittore splendido e sporco come Charles Bukowski. Uno che ha cercato un equilibrio della vita nel fondo della bottiglia e nella compagnia delle puttane per evitare, come diceva lui, di finire in una cella dalle pareti imbottite. Moriva il 9 marzo del 1994. Scelgo di iniziare con lui perché la serie tv di cui parliamo stavolta, Ginny&Georgia, tratta di quanto sia difficile vivere insieme ad una persona e soprattutto trovare una persona con cui valga la pena vivere insieme. La serie, disponibile, su Netflix, è balzata in testa agli indici d’ascolto fra gli abbonati della piattaforma e anche agli onori della cronaca perché ha fatto arrabbiare la famosa popstar Taylor Swift per una battuta sessista. Continue reading
28Feb/21

Cyberpunk, dove il presente ha avuto inizio

Io di solito non parlo mai di libri e credo che dovrei farlo più spesso perché mi piace e perché leggere non è solo un bellissimo piacere ma anche un po’ di viaggiare, scoprire e riscoprire noi stessi. Da pochi giorni ho visto un libro che mi fa fatto drizzare le antenne. Credo che grosso tutti abbiano visto o sappiamo qualcosa del film Matrix. Se usate internet avrete sicuramente incrociato un meme con “pillola rossa, pillola blu”, con Morpheus, Trinity e con Keanu Reeves che fa l’Eletto. Tutta la trilogia dei fratelli Wachovski non viene dal niente, ma da parecchio lontano, da qualcosa che in Italia è amato e anche detestato: fantascienza. Però non è così semplice. Continue reading