Tag Archives: shondaland

10Gen/21

BRIDGERTON: IL SUCCESSO DI SHONDALAND E DEL SUO ROMANZO “NON” STORICO

Durante un’intervista la senatrice Liliana Segre, che visse la tragica esperienza dell’internamento dei campi di sterminio nazifascisti, disse: “Temo di vivere abbastanza per vedere cose che pensavo la Storia avesse definitivamente bocciato, invece erano solo sopite.” Una frase che ho voluto usare accoppiandola con un’altra di Alessandro Manzoni, l’autore de I Promessi Sposi, il period drama per eccellenza della letteratura italiana: “Non sempre ciò che viene dopo è progresso.” Una frase che riesce ad indicare bene la non linearità della storia e la crisi della narrazione della democrazia liberale che da circa venti anni il mondo sta affrontando. Sicuramente qualcuno sta pensando che è esagerato scomodare certi argomenti per parlare di Bridgerton, ultima creazione di Shondaland, la casa di produzione della sceneggiatrice e producer americana Shonda Rhimes, in onda su Netflix e che sta avendo un enorme successo in tutto il mondo. Continue reading
18Nov/16

Serie tv: donne badass 2

%image_alt%

Bruno Apicella per Io e Orson continua il suo viaggio nelle figure femminili delle serie americane. Il percorso non finisce qui! Infatti andremo avanti con le produzioni europee e italiane. Poi un’escursione nel fantasy e nella fantascienza. State con noi

Il nostro viaggio nei personaggi femminili “badass” che hanno cambiato e stanno cambiando il ruolo della donna nella televisione americana prosegue. E dopo aver analizzato le prime quattro personalità forti nel post precedente (http://www.simonecorami.com/badass/), ora, passiamo a presentare altre donne e altre storie che hanno un ruolo determinante nella televisione. Continue reading

03Mag/16

The Catch: Shonda ti odio, perché sei brava

The catch, ultima fatica uscita da Shondaland, il regno di Shonda Rhimes, nonché la sua società di produzione, conferma ancora una volta il talento di questa donna, vera imperatrice delle serie tv. Ieri sera è andata in onda su Fox la prima puntata di questa nuova serie tv con due ottimi attori: Mireille Enos di The Killing e Peter Crause di Six Feet Under. Niente vampiri, niente zombi, niente fantasmi. Shonda va sempre sul banale, lei è la regina del banale, ma bravissima. Raccontare il banale in questa maniera dovrebbe essere il fine ultimo di ogni buon narratore. L’hanno già chiamato un nuovo Caccia al ladro. E vi pare poco! Comunque forse è di più.
Continue reading