Tag Archives: social media

23Apr/21

Passeggiata #1 La Parola

Ogni tanto a tutti quanti prende la voglia di camminare, di fare una bella passeggiata. Certo la questione covid ha limitato questa possibilità, però secondo me se uno vuole il mondo camminare lo trova. Magari con la parola.
Da un po’ avevo preso l’abitudine di farlo sul mio profilo FB. Però si può sempre fare di più. Anche perché camminare è camminare e anche molto di più. Una passeggiata vuole dire molto.

Camminare è lasciare con un piede la terra e con l’altro tenere l’ancora. Camminando ci avvicendiamo tra terra e cielo. Ogni passo che si stacca da terra ci mette in contatto con gli innumerevoli distacchi della nostra vita.
Continue reading

22Mar/21

THE ONE: esiste l’anima gemella? Netflix prova a rispondere

“Tra due individui, l’armonia non è mai scontata, deve essere continuamente conquistata.” Questa frase di Simone de Beauvoir dà l’idea di quanto sia difficile la vita di coppia. Prima però c’è un’altra cosa che non è affatto facile: TROVARSI. Parliamo di qualcosa che anima le peregrinazioni umane da quando ha fatto la comparsa su questo pianeta. Ci si sceglie? Ci si scopre? E’ il destino? E’ chimica? Stavolta parliamo di THE ONE – LA COPPIA QUASI PERFETTA una serie dove si dice di aver scoperto il metodo infallibile per trovare l’anima gemella. Naturalmente avete già capito che se le cose fossero lineari non ci sarebbe storia. Continue reading

10Mar/21

Che lingue parlano le serie tv?

In una settimana abbiamo archiviato Sanremo e la Festa della Donna, finalmente anche da noi chiamato con la giusta denominazione di Giornata Internazionale della Donna visto che tradizionalmente ricorda il tragico incendio alla fabbrica statunitense Triangle nel 1911 dove morirono oltre cento operaie. Una data che fu decisa dall’Internazionale socialista. Da ultime ricerche storiche sembra che in realtà la scelta della data 8 marzo ha però un’origine diversa, cioè all’8 marzo 1917 quando a San Pietroburgo ci fu una grande  manifestazione anti-zarista contro l’impegno bellico russo, evento che diede inizio alla Rivoluzione Russa e che fu guidato dalle donne del movimento operaio della capitale. Direi che sono comunque origini molto diverse dal tradizionale Pizza&Mimosa&Strip a cui la tradizione accidentale ci ha tramandato nella vulgata comune. E’ una questione di lingue e di linguaggi. E che lingue parlano oggi le serie tv? Continue reading
04Feb/21

Le legioni d’imbecilli e l’Infodemia

E ci risiamo! Siamo di nuovo alle Legioni di imbecilli che pare siano creati dai social come fossimo dentro un videogioco RPG. Se Umberto Eco fosse vivo – magari – per tutte le volte che è stato nominato per questa sentenza gli sarebbero scoppiate le orecchie e sarebbe diventato l’uomo più ricco del sistema solare per i diritti d’autore da versargli!  Intanto la comunicazione politica, soprattutto quella degli uomini politici, dei rappresentanti dei rappresentati è arrivata davvero ai  minimi termini. Si naviga in un mare di frasi fatti e slogan senza un minimo di costrutto che sembrano venir fuori dai peggiori imbonitori di mountain bike con cambio a 30 rapporti del millennio scorso! Ultima quella che ha visto protagonista alcune sere fa l’ex ministro Bellanova  scatenando proteste da molti utenti di Twitter.

Continue reading

16Nov/20

Raccontare scienza e cultura nel mondo delle nicchie di consumo.

La pandemia ha fatto emergere molti problemi e questioni legati non solo alla sfera del mondo sanitario ma anche in tutto il nostro modo di vivere. Ne esiste uno molto importante legato alla narrazione e allo storytelling della scienza e della cultura. Sicuramente non è il problema principale, ma è una questione che investe il modello di comunicazione del nostro mondo cosa che non è affatto secondaria. Sono ormai circa 25 anni che la società di massa ha accelerato la sua parabola discendente trasformandosi in una società dei frammenti e delle nicchie. Gli stessi studi sul consumi lo provano. Le grandi cerimonie dei media appartengono ad un passato recente e la pandemia sta modificando non solo la fruizione degli eventi (concerti, eventi sportivi, teatro, ecc) ma impone di ripensarli completamente. Continue reading