Il ritorno del Kung Fu al cinema

Sono passati 15 anni da quando Ang Lee vinse il premio Oscar per il suo film sul kung fu: La Tigre e il Dragone (Crouching Tiger, Hidden Dragon). E’ un film che davvero segnò quell’anno e anche il resto del cinema d’azione orientale. Autori che hanno saputo unire azione e poesia, come Ang Lee e Zhang Yimou, come dimentica i suoi Hero e La foresta dei pugnali volanti. Netflix ha deciso di produrre il seguito, il secondo capitolo della storia della spada dei monaci guerrieri: the green legend. La domanda che tutti si pongono è se il seguito sarà all’altezza dell’incipit.

La presenza di Michelle Yeoh, che interpretava Yu Shu Lien nel primo film, garantisce una certa continuità narrativa, ma la regia non sarà opera di Ang Lee. Dietro la macchina da presa ci sarà infatti Yuen Wo-Ping, famoso come coreografo di arti marziali per Matrix e Kill Bill, quindi di chiara fama anche per il pubblico occidentale, e già regista di Tai-chi Master, che vedeva la stessa Yeoh insieme a Jet Li. La musica sembra discostarsi dalle scelte di altri film dello stesso tipo e questo ha creato disappunto nelle community di fan, ma certamente le scene di azione potrebbero compensare. Al posto di Chow Yun Fat, il maestro Li Mubai del primo capitolo ci sarà Donnie Yen, quello che ha interpretato tutta la trilogia di Ip Man, molto amata fra gli appassionati del genere, anche perché il maestro Ip Man è un personaggio realmente esistito ed è stato il mentore di un giovan Bruce Lee. Si sfiora la leggenda in questo caso.
Il poster del film, qui in basso, sottolinea come sarà centrato sul personaggio di Shu Lien.
swordLa pellicola uscirà nei cinema IMAX e online su Netflix in tutto il mondo il 26 febbraio 2016.Basato sul noto romanzo Iron Knight, Silver Vase di Wang Dulu e scritto da John Fusco (Marco Polo, sempre per Netflix), il film è prodotto da Harvey Weinstein, Peter Berg, Sarah Aubrey e prodotto a livello esecutivo da Morten Tyldum, Ralph Winter, Anthony Wong e Bey Logan.
Il film comunque è molto atteso, lo capisco, visto anche la passione che ha creato in chi ha visto il primo episodio, anche da noi a Io e Orson lo vedremo e ne discuteremo. Anche con voi.