E Lupin ritorna dalla Francia

Ogni volta che c’è un adattamento, che sia da un romanzo, un fumetto, un film, un murale, una scritta in WC di Pechino, arriva sempre quello che dice “eh ma così non si può!” Il termine adattamento dovrebbe far capire che trasporre una narrazione da un media ad un altro è cosa complessa, perché i linguaggi cambiano. Negli ultimi anni le cose stanno cambiando. I narratori stanno prendendo la via dell’ISPIRATO o del LIBERAMENTE TRATTO. Sono formule che permettono una libertà che gli appassionati, che sembrano una sorta di Tribunale del popolo, mescolato con Santa Inquisizione, senza dimenticare il Consiglio della Sharia Islamica e anche un po’ di Tribunale speciale per i crimini contro la Stato Fascista, non vorrebbero mai concedere. Netflix ha prodotto questa nuova versione del Lupin di Leblanc. Sta sbriciolando gli ascolti, ma sicuramente a qualcuno farà storcere la bocca. Continue reading “E Lupin ritorna dalla Francia”

Share and Enjoy !

Capitaine Marleau: un gendarme davvero particolare

Ci sono serie che arrivano con grandi battage pubblicitari e conquistano il pubblico come previsto. Poi esistono delle sorprese che partono in sordina, che quasi vengono messe per riempire i palinsesti delle reti  e delle piattaforme di streaming. Le sorprese sono quelle che fanno anche più piacere per chi fa questo lavoro, sono quelle che incontri facendo zapping col telecomando e che davvero non ti aspetti. Per me è capitato così quando ho visto per la prima volta una puntata del Capitaine Marleau, una di produzione franco-svizzera che ha attirato la mia attenzione, nonostante io non sia un amante delle loro produzione televisive. Continue reading “Capitaine Marleau: un gendarme davvero particolare”

Share and Enjoy !

Il giovane Wallander: un bel compitino

“Dottore, Dottore!”

“Che minkia fai Katarella?!? Non mi riconosci?”

“Gnorno dottore!”

“Wallander sono!”

Questo ipotetico, bizzarro, assurdo dialogo, per il quale Andrea Camilleri, vista la sua immensa generosità e simpatia in vita terrena ed oltremondana, mi perdonerà potrebbe succedere perché Kurt Wallander è considerato il Montalbano svedese. Henning Mankell, il suo creatore, è considerato una vera e propria gloria nazionale nel suo paese e non solo. Infatti i dodici romanzi che compongono la serie del commissario in questione – da Assassino Senza Volto a La Mano – sono venduti e conosciuti in molte parti del mondo. Continue reading “Il giovane Wallander: un bel compitino”

Share and Enjoy !

Bordertown: Sorjonen e i confini del freddo criminale

“Perché queste cose lassù, al Nord, non succedono!”
Questo è il leit-motiv di un personaggio di Alberto Sordi in un film del 1955 diretto da Mauro Bolognini. Un bell’esempio di commedia all’italiana corale con icone del nostro cinema come Aldo Fabrizi, Peppino De Filippo, Nino Manfredi ed altri. Musiche del grande maestro Carlo Rustichelli. Sordi era un giovane carabiniere romano che si lamentava del lassismo dei colleghi in confronto alla fermezza e al rispetto delle regole degli abitanti dell’Italia Settentrionale. Non si preoccupino quelli che credono che nel complotto anti-nordista contro la Regione Lombardia, perché non parleremo di quel nord, bensì di un altro nord, che sembra essere più una categoria dello spirito per dirla alla Hegel piuttosto che un luogo geografico.

Continue reading “Bordertown: Sorjonen e i confini del freddo criminale”

Share and Enjoy !

OZARK: Una strana deviazione Noir che conquista

BENVENUTI AD OZARK

Benvenuti ad OZARK!

“Tutte le famiglie felici si assomigliano fra loro, ogni famiglia infelice è infelice a suo modo.” Questo è l’incipit con cui nel 1877 Lev Tolstoj cominciò quel romanzo di capolavoro che è Anna Karenina. Chissà se il grande scrittore russo era consapevole di quanto questo sarebbe diventato uno degli incipit più citati da tutti ed in tutti i campi. Io che non sono da meno lo uso perché Percorsi Seriali questa settimana vi racconta di Ozark, un family drama crime e noir. Lo so che sembra un “chi più ne ha più ne metta”, ma la complessità del mondo aumenta sempre di più, come il concetto di entropia, e oltre alla grande letteratura anche la serialità televisiva se ne accorta (e da parecchio). Continue reading “OZARK: Una strana deviazione Noir che conquista”

Share and Enjoy !

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: