Raccontare il Natale Liquido

Ho ritrovato un articolo scritto ben otto anni fa. Una volta otto anni non erano un periodo enormemente lungo. Oggi si.
Il 2012 è stato l’anno della riconferma di Obama, del naufragio della Costa Concordia, di due terremoti in Italia – in Emilia ed in Calabria – delle pesanti alluvioni in Maremma, dell’escalation della guerra civile in Siria, del secondo posto dell’Italia del calcio agli Europei, della morte di Rita Levi Montalcini, dell’annuncio della gravidanza di Kate Middleton – per rimanere in tema The Crown – e di molto altro ancora. Doveva essere anche l’anno della fine del mondo secondo alcune profezie Maya, invece no e siamo qui ad affrontare la pandemia.
E’ l’anno che segna sempre di più il trionfo della narrazione liquida attraverso i personal device, una rivoluzione che ancora non si è fermata. Anzi. Continue reading “Raccontare il Natale Liquido”

Share and Enjoy !

Il Covid ci cambierà? Questione di FIDUCIA

“L’incontro di due personalità è come il contatto tra due sostanze chimiche; se c’è una qualche reazione, entrambi ne vengono trasformati.”

Questa frase è di Carl Gustav Jung, padre della psicologia del profondo, una delle personalità che più di tutte ha influenzato il pensiero. E’ una frase che illustra quanto il nostro incontro con la pandemia del Covid ci sta modificando e ci modificherà. Non è una questione di bene o male, come era stato detto all’inizio della prima ondata, dopo la diffusione del motto “andrà tutto bene” del premier Conte, ma qualcosa di molto più profondo. Continue reading “Il Covid ci cambierà? Questione di FIDUCIA”

Share and Enjoy !

Su Muccino: Come si racconta un’emozione? Con una storia

Il corto-spot-promozionale di Gabriele Muccino fatto per la Regione Calabria ha sollevato parecchie polemiche. Alcuni hanno parlato dei costi, ma in relazione al risultato principalmente, che, stando alle reazioni, ha soddisfatto una quota di persone vicina allo zero.
Ho letto molte cose: “non era uno spot”, “voleva emozionare” e molto altro. Non ho scritto niente su questo blog e non commenterò gli errori che il corto ha in sé, non sono nella sua costruzione, ma anche nella sua intenzione. Vogliono invece concentrarmi sull’aspetto di “raccontare una storia”, perché raccontando una storia ci si emoziona. Continue reading “Su Muccino: Come si racconta un’emozione? Con una storia”

Share and Enjoy !

Perché chi governa odia la cultura?

Il 30 ottobre a Roma di fronte a Montecitorio i lavoratori dello spettacolo manifesteranno viste le disposizioni che impongono la chiusura di cinema e teatri per fermare il contagio del Covid. Eppure i dati dicono che la percentuale di contagiati nei cinema e teatri è prossima allo zero. La protesta però ha radici lontane. Resta l’interrogativo sul perché negli ultimi 20 anni, proprio con il cambio del millennio, chiunque sia andato al governo di questo paese abbia un problema con la cultura e lo spettacolo. Qual è il motivo? Forse da bambini li hanno scartati ad un provino? Continue reading “Perché chi governa odia la cultura?”

Share and Enjoy !

Non serve la paura, servono giardinieri della fiducia.

Fiducia. Questa è sempre stata una parola chiave in ogni tempo, ma ora, proprio ora, nel mondo affetto da una grave pandemia come un secolo fa con l’influenza spagnola, sta diventando e sarà un asset essenziale nel mondo della comunicazione e quindi di tutte le attività.
La pandemia sta accelerando quel processo che era già stato rafforzato con l’avvento dei social media, ma che era nato col superamento delle logiche pubblicitarie entrate in crisi nella fase di fine millennio, un periodo che potremmo definire in maniera molto approssimativa come la fine dei testimonial e l’ascesa degli influencer. Continue reading “Non serve la paura, servono giardinieri della fiducia.”

Share and Enjoy !

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: