Category Archives: diario

21Dic/20

#21dicembre Aboliamo la scuola. È inutile.

 

Più che un sistema di credenze, la scienza può essere considerata un sistema di problemi.
(Karl Popper)

La scienza pone sempre problemi. Ne cerca la soluzione, la trova e poi ne pone di nuovi.
Questa è la scienza. Questo è l’uomo. Oggi nella scuola di oggi la scienza è superstizione, roba da talk show. A che serve la scuola se non viene promossa la curiosità? Continue reading

08Nov/20

2020: Covid, Trump e Black Lives Matter

I cambiamenti hanno bisogno di tempo per avvenire.
 
Il 2020 non sarà un anno che si dimenticherà facilmente. Sicuramente sarà l’anno della pandemia. Però è anche l’anno in cui il movimento BLACK LIVES MATTER si è affermato su scala mondiale.
 
Non è nato a maggio del 2020 con l’atroce morte del cittadino americano George Floyd in Minnesota ad opera di agenti di polizia del suo stesso paese. No.

Continue reading

03Nov/20

“Di cosa parliamo quando parliamo d’amore”

Il titolo di questo post è lo stesso titolo di una celebre raccolta del maestro dello short stories Raymond Carver, uno dei più grandi scrittori dei nostri tempi. Mi è venuto in mente quando ieri ho sentito una notizia che veniva da Genova: una donna di 80 anni si è buttata dal balcone. Si è lanciata dalla finestra di casa dopo che la sera prima il marito di 86 anni era morto a cause delle complicazioni dovute al Covid 19. Non mi posso minimamente permettermi di giudicarla. Credo che nessuno possa, anche se purtroppo ci sarà chi vorrà disquisire sul valore della vita. A me interessa un’altra cosa. Continue reading
02Nov/20

Il giorni dei morti di Pier Paolo Pasolini

Il titolo di questo post Pasolini segue idealmente  quello scritto su Sean Connery per la sua morte. Ogni anno questo non è semplicemente il giorno della commemorazione dei defunti, almeno non lo è per chi ha amato, o almeno incontrato la figura di Pier Paolo Pasolini, uno degli intellettuali più importanti del secolo scorso e non solo del nostro paese. Si è sempre detto scomodo per la sua omosessualità, ma la verità è che quello che è brillante in Pasolini è la sua ricerca della verità come forma di vita. Pasolini non si è mai nascosto. Continue reading
20Ott/20

DIARIO: il mio IKIGAI non è a caso. Neanche il dado di Bukowski.

Recentemente per questioni di lavoro mi è capito di rincontrare la parola IKIGAI.
 
Ikigai è il termine che i giapponesi usano per dire “ragione di vita”, praticamente quella cosa che ti fa alzare ogni mattina dal letto. L’immagine dopo è uno schema che i giapponesi utilizzano per cominciare il percorso di ricerca del proprio Ikigai.
 
Poi ho riaperto un vecchio libro per caso e c’era un segnalibro che proprio con la parola IKIGAI.
 
Il segnalibro era fermo ad una poesia di Bukowski che si chiama LANCIA IL DADO.

Continue reading