Sherlock: l’investigatore se ne va. Sicuri?

Mai come stavolta c’è stata una stagione corale per Sherlock, in foto ci sono i tre protagonisti: Cumberbatch come Sherlock, Freeman come Watson e Mark Gatiss, che è anche uno degli ideatori e sceneggiator insieme a Steven Moffat, come Mycroft. Per non parlare dei personaggi ricorrenti, come Amanda Abbington nei panni della signora Watson, o di Andrew Scott, l’eterno cattivo Jim Moriarty. C’erano tutti. C’era anche una scrittura protagonista che ha reso la stagione diversa dalle altre, concependola come un unico episodio con tante sorprese, prima fra tutte l’apparizione di Eurus, la sorella degli Holmes. Alla fine però si ha la sensazione di essere alla fine con un bellissimo sapore di conclusione. Insomma Sherlock si congeda. Ma sul serio? Continua a leggere

Sherlock speciale e oltre lo speciale

Se nel 2010, ma anche fino al 2011, voi aveste digitato la parola Sherlock nella search di Google vi sarebbero venute fuori immagini di Robert Downey Jr. e Jude Law insieme. Oggi non è più così. Oggi trovate Benedict Cumberbach e Martin Freeman, cioè l’Holmes e Watson della serie tv prodotta dalla BBC – perché gli inglesi le serie le sanno fare. Finalemente questo Sherlock è un fenomeno planetario, tanto che anche in Italia lo speciale fra qualche giorno sarà proiettato nei cinema. Noi lo abbiamo già visto, naturalmente in tv e vi diremo perché, intanto non vi facciamo vedere un trailer di Sherlock: The Abominable Bride, perché ne sono passati davvero tanti, bensì un piccolo speciale di poco più di tre minuti. Continua a leggere