Taboo di Tom Hardy: bello e difficile

Tom Hardy

Taboo, scritta e prodotta da Tom Hardy, insieme a Ridley Scott e Steven Knight è cominciata. Con soddisfazione abbiamo visto i premi tre episodi e ci sono piaciuti. Stamattina io non volevo scriverne, ma poi ho letto delle opinioni che mi hanno motivato. Non poco. Il cast è notevole, oltre Tom Hardy c’è Oona Chaplin, nipote del grande Charlie, c’è Jonathan Pryce, l’Alto Passero di #GOT, Micheal Kelly, uno dei protagonisti di House of Cards, c’è anche David Hayman, altro grande attore inglese, Franka Potente, Stephen Graham, che era Capone in Boardwalk Empire, e Mark Gatiss, il Mycroft di Sherlock. Dietro tutto questo c’è la BBC. Continua a leggere

Peaky Blinders: non vederlo è un errore

Peaky Blinders. Tutti commettiamo errori, il mio è stato quello di guardare in maniera distratta i primi due episodi di questa serie. Errore. Da un mese ho ricominciato a vederla perché stava per iniziare la terza stagione, che ora volge alla conclusione. Inoltre le migliori che seguivo erano oramai alla fine.
Com’è Peaky Blinders? Straordinaria. Esattamente fuori dall’ordinario, da quello che c’è in giro, il conferma – come se ce ne fosse ancora bisogno – che gli inglesi oggi fanno le serie migliori in circolazione, soprattutto se volete vedere qualcosa di diverso, grazie alla qualità dell’ingrediente principale di una serie: la scrittura. Continua a leggere