#29Marzo Lentezza e Seduzione

Notte a Passo Lento

lumaca

Ieri a quest’ora le luci dell’alba invadevano il terrazzino della cucina. Stavolta no. Ora legale. Almeno un’abitudine rimasta che ci riconduce alla vita del prima. E’ stata una notte insonne, non la prima, può succedere, per fortuna aveva un buon libro a farmi compagnia, la lettura è una splendida brutta abitudine che uno dovrebbe sempre avere.
Passo lento. Nel mondo che prima correva accelerato ci siamo accorti che noi siamo costretti alla lentezza. Perché allora non riscoprirla?

Aristotele disse: Si decide in fretta di essere amici, ma l’amicizia è un frutto che matura lentamente.

Qualsiasi rapporto umano può travolgerci all’inizio ma ha bisogno di tempo per consolidarsi.

Schopenauer scrisse: Tutto ciò che è squisito matura lentamente. Continua a leggere

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0

#25Marzo “Attenti per essere padroni di noi stessi”

Foglietto 25 Marzo

Attenzione all’Attenzione

“Sei distratto” o “Stai attento” sono frasi che tutti noi ci siamo sentiti dire alcune o molte volte, dipende dal soggetto, a casa, scuola, sul lavoro o nelle nostre relazioni interpersonali.
In tempi di pandemie l’attenzione è diventata centrale. In fondo lo è sempre stata e lo dovrebbe sempre essere!
Il titolo mi è venuto in mente quando ricordavo una canzone del CSI con un verso che recita:

Occorre essere attenti per essere padroni di noi stessi

Sono parole importanti. Continua a leggere

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0

#24 Marzo 1944 – Ricordare è sempre un dovere

NON POSSIAMO DIMENTICARE NON POSSIAMO SOTTRARCI DAL RICORDO

 

La guerra è ciò che accade quando il linguaggio fallisce.
(Margaret Atwood)

 

Sono passati 76 anni, ma non si può dimenticare, mai.
Questo post è dedicato soprattutto a chi ha detto che “meglio la guerra di questa pandemia”.
Non scuotete la testa perché ci sono. Continua a leggere

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0

Bosè e Arbasino: Anoressia della cultura

Foglietto 24 Marzo

“La cultura è l’unico bene dell’umanità che, diviso fra tutti, anziché diminuire diventa più grande.”
In questa frase del filosofo tedesco Hans Georg Gadamer trovo una grande verità. Come la trovo in quella dello scrittore austriaco Karl Kraus:
“Quando il sole della cultura è basso, i nani hanno l’aspetto di giganti.”
Oggi viviamo in un momento in cui le formiche appaiono giganteschi mostri atterrati da astronavi aliene e non è colpa della pandemia da Covid 19 e da chissà quale altro virus. A mio avviso stiamo vivendo un periodo segnato dalla cultura dell’anoressia e dall’anoressia della cultura. Può apparire un gioco di parole e forse all’inizio lo ero ma le morti di Lucia Bosè e di Alberto Arbasino me ne danno conferma. Continua a leggere

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0

Assenso o Assenza?

Foglietto 23 Marzo

Noi e gli Altri

Il caffè all’alba ha un sapore diverso dopo che la pioggia è caduta sulla terra. L’odore del bagnato ne esalta alcune caratteristiche che altrimenti restano in secondo piano. Prendere il caffè mentre sorge il sole non è una cosa che fanno in tanti, a meno che non costretti.

“Quando si tende a a fare le cose che fanno tutti gli altri si diventa tutti gli altri.”

Lo scrittore Charles Bukowski, il magnifico perdente aveva già individuato di quella che è il nocciolo dell’espressione “dittatura della maggioranza”. Si tratta di quell’assurdo principio che è stato molto usato nel nostro paese negli ultimo 20 anni, per cui se tutti lo dicono o tutti lo fanno deve essere vero, deve essere giusto. Lo vediamo anche in tempi di Covid 19 dove tutti sono diventati runner, complottari e maniaci del controllo. Una sorta di brutta fabbrica del consenso e dell’assenso. Continua a leggere

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0