#27Marzo Fiore da Combattimento

Ricordare se stessi e ricordare la storia

labirinto

So che ultimamente è andata in onda una fiction italiana che riguarda un medico che ha perso la memoria, che ha avuto un’amnesia. Nonostante io sia uno sceneggiatore e scriva anche di serie tv quelle sono cose che evito perché è un argomento che mi tocca personalmente.

Dalla rimozione del tumore ad oggi io ho sicuramente fatto grandi passi in avanti, prima di tutto perché sono ancora vivo e le quotazioni non erano a mio favore come direbbero gli incalliti giocatori di cavalli agli ippodromi, perché cammino, parlo e faccio quasi tutto. Quasi. Un termine dove passo moltissimo.
Ho affrontato il fatto di non ricordare moltissime parti del mio passato, anni interi, persone, episodi e tanto altro. Pensare che una volta la mia memoria era ottima. Lentamente ricostruisco, cerco, scovo, come fossi una sorta di minatore in una cava o di Teseo perso nel labirinto che cerca la sua Arianna e deve stare attento al Minotauro. In realtà io in questa similitudine con l’antico mito sono il giocatore ed il campo da gioco. Continua a leggere

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0

#26Marzo : #iorestoacasa e #micichallenge, perché abbiamo creato Pandemica Narrazione

Foglietto 26 Marzo

Il racconto è un’operazione sulla durata, un incantesimo che agisce sullo scorrere del tempo, contraendolo o dilatandolo.

Oggi partiamo proprio da questa citazione del maestro Italo Calvino. Il racconto è un incantesimo, il racconto è un arma. Incredibilmente potente e soprattutto necessaria. Oggi più che mai.

Troppo spesso c’è confusione su quello che è davvero il racconto, come qualcosa che è solo una forma di svago. Lo è, ma questo è una sua funziona secondaria.
Il racconto è comunicazione e senza comunicazione non esistono gli uomini.
Patrick Modiano, romanziere Francese ha detto:
Il romanziere è un sonnambulo, un chiaroveggente, un visionario, un sismografo.

Vero. Troppo spesso solo a posteriori ci si è accorti di quanto gli artisti hanno sentito i cambiamenti, gli hanno percepiti, registrati e comunicati.
Li hanno raccontati. Continua a leggere

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0

Assenso o Assenza?

Foglietto 23 Marzo

Noi e gli Altri

Il caffè all’alba ha un sapore diverso dopo che la pioggia è caduta sulla terra. L’odore del bagnato ne esalta alcune caratteristiche che altrimenti restano in secondo piano. Prendere il caffè mentre sorge il sole non è una cosa che fanno in tanti, a meno che non costretti.

“Quando si tende a a fare le cose che fanno tutti gli altri si diventa tutti gli altri.”

Lo scrittore Charles Bukowski, il magnifico perdente aveva già individuato di quella che è il nocciolo dell’espressione “dittatura della maggioranza”. Si tratta di quell’assurdo principio che è stato molto usato nel nostro paese negli ultimo 20 anni, per cui se tutti lo dicono o tutti lo fanno deve essere vero, deve essere giusto. Lo vediamo anche in tempi di Covid 19 dove tutti sono diventati runner, complottari e maniaci del controllo. Una sorta di brutta fabbrica del consenso e dell’assenso. Continua a leggere

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0