The Punisher: la coscienza sporca degli USA

The Punisher

Un eroe senza superpoteri

Ancora una volta poi Netflix si è resa protagonista di un bell’exploit con la nuova serie tratta dai fumetti de Il Punitore, una serie Marvel senza un supereroe, ma con un eroe. Un termine che noi abbiamo abusato e abbiamo trasferito su un lato tecnico del racconto, intendo un personaggio privo di superpoteri come i comuni eroi Marvel e Dc Comics, o di altre produzioni. Questa è la storia di Frank Castle, reduce di guerra, membro delle forze speciali in Iraq e Afghanistan. Il Punitore, così viene tradotto in italiano, è un personaggio già visto nella seconda stagione di Daredevil e di quella serie e stagione ritroviamo stavolta Karen Paige, che era l’assistente legale di Matt Murdoch, l’avvocato cieco, il giustiziere di Hell’s Kitchen a New York.

Read More

The Gifted – I nuovi mutanti oltre gli X-Men

 

La Marvel è forse oggi, e da qualche decennio, la più importante casa di creazione e produzione fumetti degli Stati Uniti, che vista la forza della distribuzione significa del mondo. Parliamo dei mutanti. Non avremo più Wolverine, ma ho molto speranze per una serie tv come Legion – ci torneremo quando inizierà la seconda stagione. I nuovi mutanti sono raccontati nella serie televisiva The Gifted, prodotti da Fox, vanno in onda sul canale televisivo omonimo della piattaforma Sky.

Read More

Legion: che gran bella sorpresa!

Legion

Terminata la prima stagione della nuova serie sugli X-Men

Ho visto l’ultimo episodio di Legion.
Io sono un fan della Marvel, fra le sue storie ho sempre amato le storie dei mutanti, quindi vedere una nuova serie sugli X-Men era un appuntamento obbligato. Però non credevo avrei visto una cosa del genere. Anche Iron Fist è un personaggio Marvel, eppure ho aspramente criticato la serie andata su Netflix. Qui siamo di fronte ad un bella storia. E non solo. Legion è una gran bella sorpresa.

Read More

Daredevil 2: da serie a franchise

Lo ribadisco: Daredevil, la serie di Netflix sul diavolo rosso di Hell’s Kitchen dovrebbe avere un nome diverso. Non solo perché ci sono più protagonisti, quelli anche nella prima, ma perché oramai si sta creando un proprio universo che darà vita ad altre serie di eroi: un franchise. E’ la strategia di Netflix e del suo accordo con la Marvel e per le serie tv potrebbe essere più fruttuose di quello che la Marvel sta facendo da sola o con altri operatori, ma di questo parleremo più avanti. Stavolta il creatore/produttore Drew Goddard ha fatto un grosso lavoro, forse mettendo troppa carne al fuoco, però ha avuto il coraggio di osare. Qui ci sono 13 puntate per tre eroi.

Read More