Carnival Row: quando il fantasy descrive la realtà

Su Amazon Prime, la piattaforma di video streaming del gigante dell’e-commerce, potete vedere uno dei titoli migliori di questa nuova stagione: Carnival Row. In questo momento è disponibile solamente la versione sottotitolata, ma dal 22 Novembre sarà possibile vederla anche con doppiaggio in italiano. Lo dico perché francamente vale la pena non perdere un titolo davvero ottimo sotto molti aspetti e che fa vedere quanto gli investimenti fatti nella serialità televisiva diano risultati eccellenti quando si lavora bene. Naturalmente non tutti sono d’accordo con queste considerazioni, alcuni lo vedono acerbo, altri come un’occasione sprecata. Sono opinioni legittime e diverse, però se i prodotti non riusciti ed acerbi avessero questo livello di qualità vivremo in un paradiso narrativo, cosa non vera, comunque alla fine il giudizio più importante è quello del pubblico che ora sta premiando la serie nata da un’idea della mente fervida di Guillermo Del Toro, vero maestro del fantasy e della contaminazione dei generi con gli elementi della cultura pop e del fumetto, basta pensare ad Hellboy, a Pacific Rim o a La Forma dell’Acqua, film che gli valse la Palma d’Oro a Venezia 74. Continua a leggere

The Strain: finalmente i vampiri veri!

deltoro

Ingredienti per una serie tv di successo: un’ottimo produttore (FX, quelli Sons of Anarchy, The Bridge e Fargo), un ottimo ideatore (Guillermo Del Toro, quello di Pacific Rim e Il Labiriinto del Fauno), un ottimo scrittore (Chuck Hogan) e degli elementi forti come vampiri e nazisti. Ma bastano? A vedere il primo episodio di The Strain pare proprio di si, una nuova serie su vampiri assolutamente lontani da fighetti new romantic alla Pattinson di Twilight o alla True Blood. Facciamo un passo indietro. Continua a leggere

Lo Hobbit e la serializzazione del cinema

Lo Hobbit e la serializzazione del cinema

Una mia riflessione sulla serializzazione nel cinema. Mi sembra un filone di ricerca interessante. Buona lettura.