Tag Archives: cultura

11Set/20

DIARIO: Empatia contro l’analfabetismo emozionale (AGGIORNATO)

Di seguito una riflessione scaturita oggi dal confronto con un’amica.
“Siate sempre capaci di sentire nel più profondo qualsiasi ingiustizia, commessa contro chiunque, in qualsiasi parte del mondo. È la qualità più bella di un buon rivoluzionario.”
Ernesto Che Guevara
“Comprendere gli esseri umani è intelligenza, comprendere se stessi è saggezza.”
Lao Tse
Se due uomini a circa 2500 anni di distanza temporale per non dire di quella spaziale riuscivano a concordare su quanto l’empatia fosse non importante, ma la vera chiave dell’evoluzione umana, allora è un rischio che DOBBIAMO correre.

Continue reading

Share and Enjoy !

31Lug/20

#3Agosto Cruyff, Cavallo Pazzo ed il talento

“E dopo la cultura voi parla’ pure de Talento!?!”
Eh si. Visto che è il primo vero post agostano e che gli ultimi post di questo piccolo blog dal cervello modificato sta andando molto oltre le aspettative del suo “scalpellatore cerebrale” mi è venuto in mente un’altra cosa: e il talento? Sappiamo davvero cos’è il talento? Se ne parla sempre tantissimo, non solo per il format dei talent show, ma anche per il mondo aziendale. Siamo pieni di inviti a cliccare ed acquistare qualsiasi magico corso che posso insegnarci come sviluppare il nostro talento in una decina d’ore. Quando leggo quegli annunci mi chiedo sempre: se davvero è così facile perché chi propone quei corsi non lo usa e fa magari qualcosa di diverso? Poi se ne parla sempre come espressione legata al mondo del calcio. Il signore che vedete nella foto è Johan Cruyff, capitano della nazionale olandese ai mondiali del 1974. Considerato fra i migliori giocatori di ogni tempo. Cruyff aveva una così straordinaria che serve sempre in coppia con il talento: la visione. Continue reading

Share and Enjoy !

28Lug/20

#28luglio “Ma che è ‘sta cultura di cui se parla tanto?”

Il titolo si riferisce ad una domanda nuda e cruda che ho trovato in un discussione su un social. Una domanda nuda e cruda ma meravigliosamente sincera. Siamo sicuri di saperlo. Spesso si confonde anche la cultura con l’intelligenza, sono due cose correlate ma non identiche. Non è detto che chi ha cultura sia intelligente, così come non è detto che chi abbia un titolo di studio sia per forza intelligente! C’è una percezione della cultura come la cosa più noiosa che esista, come qualcosa di impolverato, pesante e assolutamente per nulla divertente. Forse perché si è anche voluto trasmettere un’immagine del genere. Continue reading

Share and Enjoy !

25Lug/20

#26luglio A che serve studiare?

Lo studio è stato per me il rimedio principale contro i travagli della vita; non avendo io mai avuto un dispiacere che non mi sia passato dopo un’ora di lettura.
(Charles-Louis de Montesquieu)

Cinque sono i gradi per giungere alla saggezza: tacere, ascoltare, ricordare, agire, studiare.
(Proverbio arabo)

Lo studio e, in generale, la ricerca della verità e della bellezza sono una sfera di attività nella quale ci è consentito di rimanere bambini per tutta la vita.
(Albert Einstein) Continue reading

Share and Enjoy !

03Giu/20

#3giugno Cultura e Scienza sono chiacchiere per riempirsi la bocca? Anche peggio

Ieri c’è stato un grave lutto per la cultura italiana. E’ venuto a mancare Paolo Fabbri, semiologo ed intellettuale conosciuto e riconosciuto in tutto il mondo che ha saputo esplorare i linguaggi della cultura e dell’arte. Allievo di Umberto e Roland Barthes, Fabbri è stato anche un operatore culturale che ha diretto festival di cinema. Ho avuto la fortuna di conoscerlo e di seguire dei suoi seminari e oltre ad un intellettuale posso testimoniare che se ne è andato un vero signore. Volevo scrivere qualcosa che lo ricordasse in maniera più dettagliata, che lo raccontasse. Poi mi sono fermato. E mi sono chiesto per chi lo sto scrivendo? Continue reading

Share and Enjoy !