Fabrizio De Andrè – Principe Libero: Un principe di nome Faber

Non era facile. Cosa? Fare una miniserie su Fabrizio De André, Faber per me  e quelli che lo giudicano il migliore cantautore italiano che finora sia mai apparso nel nostro panorama. Non avrei mai creduto che avrei parlato di un altro prodotto italiano in così poco tempo dopo La Linea Verticale. Eppure è successo. Era indeciso se scriverne o meno, visto il mio grande amore per questo artista, visto che in assoluto per me Amico Fragile è la più bella canzone mai composta, insieme a qualche altra ballata del signor Ivano Fossati, genovese anche lui, proprio quella dei treni. Stavolta faccio parlare prima gli attori della storia. Continua a leggere

Fargo – Oltre il media franchise

A Giugno avevo scritto qualcosa su Fargo, la serie tv tratta dal film dei fratelli Cohen, poi non sono tornato sull’argomento.
Era così: “Del film è rimasto lo spirito, che sia fatto delle location, di un certo surrealismo nella scrittura, anche nell’uso della violenza e anche nel protagonista, attore icona dei Cohen, anche se assente nel film, cioè Billy Bob Thorthon. Interpreta un contract killer incredibile, pronto in ogni momento a risolvere qualsiasi problema. Accanto a lui un ottimo Martin Freeman, il dottor Watson nell’ultimo Sherlock della BBC. Siamo sempre nei dintorni di Fargo, fra il Minnesota e North Dakota, fra neve e laghi ghiacciati, dove tutto sembra, “apparentemente”, calmo, ma in realtà inizia una catena di omicidi per puro caso, che solo un anno dopo verrà risolto, e sempre per puro caso”.
Non basta! Continua a leggere

Noi, Lebowski, Pynchon, Tolkien e Mereghetti

lebo

Dopo una mattinata in SIAE mi accingo a scrivere questo post. Ieri sera è stata una bella serata, una sorta di appuntamento per rivedere un film di culto al cinema: The Big Lebowski dei fratelli Cohen, riportato in sale da The Space Movies. Il film è sicuramente uno dei migliori dei due fratelli, il più visionario – io preferisco Fargo – e sicuramente con un cast sorprendente. La nostra formazione era serrata e schierata, c’ero io, @psymonic, con @jovanz74, @Guidoxx e @chinaski_83. Il film a distanza di 16 anni, uscito nel 1998, è ancora bello, forse anche di più.  Continua a leggere

Nuove serie tv che vincono e convincono

Eccola qui, Tatiana Maslany, la canadese 28enne che ha centrato la doppietta, sue Critics Choice Award come attrice protagonista per una serie tv. Lei è la protagonista di Orphan Black, prodotta dalla BBC America. Lei è Sara Manning. Però è anche, Cosima, e Helena, e Allyson, e Rachel, e anche altre! Sono tutti cloni, ma ognuna di loro ha un carattere diverso e Tatiana le rende tutte differenti, sicuramente una delle migliori attrici di serie tv nel mondo in questo momento. Sicuramente è l’anima di Orphan Black che è stato rinnovato per una terza stagione, con grande gioia dei fan, soprattutto con una trama che si infittisce sempre di più. Il panorama delle serie si sta rinnovando, con nuove storie che sembrano trovare filoni narrativi molto particolari. Continua a leggere