Le migliori serie del 2016 per il NYT (e quasi anche per noi)

Best shows in 2016 for NYT

Gomorra(h) arriva terza!

Tutte queste immagini che vedete rappresentano una serie tv e sono il post che da stanotte sta girando il mondo dove vengono elencate le migliori serie tv dell’anno passato, cioè il 2016. La fonte è prestigiosa, il NYT, cioè il New York Times, forse una delle testate più prestigiose del pianeta Terra. Si tratta di due classifiche, quella casalinga, che prende in considerazione solo prodotti Made in Usa, e quella International, che considera il resto del mondo. In quest’ultima il terzo posto è occupato da un prodotto italiano: Gomorra prodotto da Sky.
Vedetevi il trailer che poi “parlamm’ de tutt’ ‘e ccose”.

Read More

Bosch: ancora a segno il detective di Micheal Connelly

Bosch si perde nel suo passato

Harry Bosch è il detective creato dalla penna di Micheal Connelly, uno dei più famosi autori di thriller di questo pianeta, Bosch è un personaggio molto amato dai fan di Connelly e era normale che alla fine fosse Amazon, il più grande rivenditore di liberi del mondo, a produrre questa serie. Siamo arrivati alla terza stagione, l’abbiamo vista e anche questa ci è piaciuta, ma ci aspettiamo molto dalla prossima, che sappiamo ci sarà. Il successo della serie è forte e se ad aprile del 2016 era stata rinnovata per una terza stagione, già ad ottobre era arrivato il rinnovo della quarta. La stagione in cui Harry Bosch dovrà indagare ancora sull’omicidio della madre.

Read More

Sneaky Pete: Cranston – Ribisi, bella coppia!

Sneaky Pete

Non sono pochi i motivi per cui bisogna dare attenzione ad una serie tv come Sneaky Pete, visibile dal 27 gennaio in Italia su Amazon Prime Video. Innanzi tutto il fatto che ancora una volta Amazon pare abbia centrato il bersaglio, poi la faccia di Bryan Cranston, il Mr. White di Breaking Bad, tornato non solo come attore, ma anche come ideatore e produttore di questa serie. Se non bastasse c’è anche il ritorno di David Shore, l’inventore di Dr. House, al quale si aggiunge un ottimo cast, fra cui Giovanni Ribisi, come protagonista, e Margo Martindale.

Read More

Ripper Street: Goodbye Inspector Reed

Addio Ispettore Reed. Lo dico da fan con un filo di malinconia per una serie che per cinque stagioni ci ha regalato veramente grandi emozioni. Soprattutto perché la BBC voleva chiuderla dopo due stagioni. Motivo? Bassi ascolti? No, ascolti sotto le previsioni. E non di molto.
Eppure la serie è andata avanti grazie all’impegno dei fan che hanno inondato i produttori inglesi di email e lettere in cui protestavano contro la decisione di chiudere Ripper Street. Furono raccolte 40.000 firme autentiche – altro che post verità – e la cosa suscitò l’interesse di un grande operatore dei media: Amazon. Grazie ad Amazon video sono state prodotte tre belle stagioni in più. Cos’è Ripper Street? Un poliziesco, un period drama e molto di più.

Read More

Ripper Street: la Londra oscura dell’anima

Ci sono dei luoghi che definiamo oscuri, prendendo in prestito una definizione del grande maestro James Ellroy, luoghi che sono stati del nostro animo e che a volte non vorremmo conoscere, perché ci mettono a contatto con il nostro lato buio. Londra è nell’immaginario una capitale di questo tipo, nonostante a volte abbia tentato dei maquillage pesanti, dall’Impero alla Swinging London, però è una capitale anche di forti storie criminali. Ripper Street è uno di questi luoghi. E’ a Whitechapel, celebre per Jack lo squartatore, ma anche l’ambientazione di una delle serie poliziesche migliori degli ultimi dieci anni, arrivata alla sua quarta stagione. E’ stava per non essere più realizzata.

Read More