American Crime 3: addio all’anthology migliore

American Crime 3

American Crime: Una serie protagonista del ritorno delle anthology in tv.
Buoni risultati di pubblico, successo di critica e anche premi, ma l’ABC la chiude. Perché? Bruno Apicella ce ne parla.

Potente. Forte. Dura. Se c’è una serie televisiva che in questi anni non ha fatto alcun tipo di sconto è proprio American Crime, prodotto della ABC di cui si è appena conclusa la terza stagione sul’emittente americana. American Crime è una serie antologica che racconta la realtà. Mettiamolo subito in chiaro: il drama ABC non parla di argomenti semplici e facili da digerire. Non è un racconto fatto da sorrisi, lieto fini e buone parole. È una serie dura. Cruda. Aspra. Come è dura la vita di tutti i giorni.

Read More

Designated Survivor: Kiefer cambia ruolo

%image_alt%

Succede. Incroci per caso una serie, riconosci il protagonista, guardi la prima puntata, dopo aver visto una serie di novità che valgono poco, invece questa funziona. Guardi il secondo e funziona ancora. Pensi ora ci faccio un post, ma aspetti il terzo e allora devi scrivere. Perché il protagonista è Kiefer Sutherland, il protagonista assoluto di 24, una serie rivoluzionaria, oltre che bella, però stavolta non è in guerra col mondo, stavolta diventa il presidente degli Stati Uniti d’America. E lo diventa per caso.

Read More

The Family: l’orco è davvero accanto a noi?

family

The Family. Da lunedì 9 maggio su Fox arriverà la nuova serie tv prodotta dall’abc: The Family. E’ un caso che la cronaca nera che viene da Caivano, con la tragica vicenda di pedofilia, sia la cornice per questa nuova serie. The Family non è solo questo. Ideata da Jenna Bans, scuola Shonda Rhimes, l’autrice si è fatta le ossa fra Desperate Housewives, Grey’s Anatomy e Scandal. Difficile dire in una sola parola com’è questa nuova serie e lo dice uno che partiva prevenuto verso questo prodotto, però si è dovuto ricredere, soprattutto perché la tensione si mantiene bene, ogni volta sembra che si esageri, invece si rientra sempre nel binario c’è. La cosa che più ho apprezzato è il fatto che non ci sono vittime e carnefici assoluti.

Read More

Il delitto perfetto e le sue regole: How to get way with murder

Annalise Keating torna sullo schermo. E con lei ritornano i misteri, i colpi di scena, i casi lavorativi, i dilemmi etici e soprattutto i tanti dubbi che attanagliano le vicende dell’avvocato – insegnante di diritto penale e dei suoi Keating Five, ovvero i cinque migliori studenti del corso che lavorano nel suo studio legale. Dopo una prima stagione molto coinvolgente e carica di suspense narrativa e momenti topic anche la seconda stagione del thriller giudiziario “How to get away with murder” (conclusa da poco in America) non ha deluso le aspettative. Anzi.

Read More

Shadowhunters: ancora teen!

shadowhunters-tv-show-fanmade-poster-shadowhunters-tv-show-38329675-1920-960

Shadowhunters è una saga di fantasy urbana. Ne è stato tratto un film dal titolo Città d’ossa che ha incassato abbastanza bene anche in Italia. Sapevo che prima o ne avrebbero fatta una serie tv, anzi penso che Cassandra Clare l’avesse programmato, o comunque coltivasse questo sogno. In Italia è già visibile su Netflix, che la produce insieme all’ABC, per ora ci sono solo due episodi ma per la prima stagione ne sono previsti 13. Siamo sempre nel genere teen drama, ma sicuramente meglio di The Shannara Chronicles – non ci voleva molto.

Read More