Gianni Versace e Ryan Murphy: la serie che ha fatto infuriare la famiglia

Versace

 

Ryan Murphy e Gianni Versace: due nomi e due icone.
Uno è un giovane e geniale sceneggiatore/regista a stelle e strisce, mentre l’altro uno dei personaggi più importanti della moda e del costume del ventesimo secolo. Siamo in Calabria, proprio questa è la terra dove nacque Gianni Versace, interpretato da Edgar Ramirez, per poi conquistare Milano, gli Usa e il resto del mondo con il suo stile e la fantasia fatta di rimandi al mondo classico, il suo simbolo è la testa della medusa, intriso e mescolato con la cultura pop.

Read More

Golden Globe 2018: e se poi vincesse Oprah?

elisabeth mossAnno nuovo, premio nuovo. Così potrei intotalare questo pezzo che racconta alcune parti dell’edizione 2018 dei Golden Globe, il primo premio di ogni anno dello spettacolo. Si tratta di un riconoscimento assegnato dalla stampa estera negli Stati Uniti e insieme agli Oscar e agli Emmy costituisce la triade dei premi più importanti del mondo dello spettacolo americano. Quest’anno c’è stata parecchia carne al fuoco. A cominciare dal look in total black delle donne sul palco, come protesta per la vicenda che delle molestie sessuali (molta ironia su Harvey Weinstein e Kevin Spacey), fino ad arrivare al lungo discorso di Oprah Winfrey, insignita del golden globe alla carriera, che alcuni rumours vedrebbero buona candidata contro l’attuale presidente Trump alle prossime presidenziali. Veniamo ai premi e ai premiati, che sono le cose che più mi interessano.

Read More

The Crown 2: il ritorno della regina

The Crown 2
Netflix, a un anno di distanza, ha distribuito col suo sistema di streaming per abbonati, la seconda stagione di The Crown (La Corona), serie in dieci puntate sulla vita di Elisabetta II, attuale regina del Regno Unito. Naturalmente l’inizio parte dalla fine della prima stagione, quando la signora Windsor era già sposato con Filippo di Edimburgo. Se la prima stagione andava dal 1947, anno del loro matrimonio, fino al 1956, cioè le avvisaglie della crisi di Suez, la seconda copre un arco temporale che va dal 1956, con tutta la drammaticità della crisi legata al canale che apre il Mar Rosso sul Mediterraneo, il ruolo di Israele e lo scontro fra i due blocchi, fino al 1964, coprendo anche la tragica morte del presidente degli Stati Uniti John Fitzgerald Kennedy.

Read More

Spike con Netflix, ritorno alle origini

Spike Lee

 

Da Lola Darling a Nola Darling: Spike in tv

Corti, lunghi, documentari, spot, videoclip, opere teatrali, videogame, basket e altro ancora. Cosa mancava nella carriera di un cineasta completo? Una serie tv e Spike Lee si è fatto sedurre da Netflix, realizzando dieci puntate nel suo stile e secondo i suoi temi, addirittura tornando ai suoi esordi. La protagonista dei She’s gotta have it, infatti, si chiama Nola Darling. Dopo il saggio alla scuola di cinema il primo lungometraggio che realizzò si chiamava Lola Darling. Spike torna alle origini e li rilegge secondo la sua evoluzione come autore e regista.

Read More

Dark: Netflix in Germania viaggia nel tempo

Ben fatta, oscura e diversa da Stranger Things

Dark e Netflix fa ancora centro con una serie tv totalmente fatta in Germania. Dark è ambientata a Winden, cittadina con una importante centrale nucleare. Però parliamo soprattutto di un argomento molto amato dagli appassionati di fantascienza e fantasy. E non solo: i viaggi nel tempo. Soprattutto i paradossi temporali.

Read More