Ciao Eli, grande caratterista

%image_alt%

Eli Wallach è morto, se ne è andato quasi nel silenzio dei media italiani, impegnati ancora a trovare colpevoli per la sconfitta mondiale. Lasciamo perdere e pensiamo al cinema, al fatto che se n’è andato uno dei migliori caratteristi del cinema americano, ne è la prova la grande quantità di film e apparizioni nei telefilm che Wallach ci ha regalato. La foto lo ritrae nel trio de Il Buono, il Brutto è il Cattivo, uno dei capolavori di Sergio Leone. Lui era Il Brutto – The Ugly, un vestito cucito addosso anche per tutti gli altri western che interpreterà. Ma non è stato solo questo.
Wallach, come tutti i grandi della sua generazione, ha lavorato con i più grandi della Hollywood dello studio system: Elia Kazan, Joh Sturges, Terence Young, William Wyler e Stanley Dohen. E’ stato presente nella stagione del cinema italiano di genere, molto prolifica, prestando il volto a personaggi particolari per Sergio Corbucci.
Poi ancora gli Usa con le varie generazioni dei nuovi, da Polansky a Skolimowski, da Coppola a Oliver Stone. Una carriera impressionante.

Però è uno il film che davvero secondo me è adatto a ricordarlo: The Misfits di John Houston, dove recitò accanto a Marilyn Monroe, Clark Gable e Montgomery Clift. Un piccolo ricordo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *