Rocco Schiavone: il giallo italiano che piace

Un impegno è un impegno. Di che grado o livello dipende dalla persona che lo prende. Con voi lettori lo avevo preso qualche settimana e per me è una questione che oscilla fra il settimo e ottavo livello. Come avrete capito oggi parliamo di Rocco Schiavone, della terza stagione, del vicequestore della polizia dall’anima e dalle radici capitoline che lavora nell’estremo nord di Aosta. Perché lo faccio? Continua a leggere

Altered Carbon: che futuro avrà l’uomo? e le serie tv?

Altereb carbon

La fantascienza è un genere forte?

Dopo aver parlato di una buona prova italiana torniamo a gustarci una produzione estera. Torniamo su Netflix, che oramai nel paese ha fatto parecchi proseliti, si ragiona su un numero che ha superato il milione di sottoscrizioni prima dell’inizio di quest’anno. Un ottimo risultato, contando che il valore aggiunto principale e la non necessità di una tecnologia come l’antenna parabolica, che invece serve per un abbonamento a Sky. Ora Netflix ha mandato in onda la sua prima produzione in stile Sci Fi, praticamente fantascienza, anche se per essere precisi, si tratta di una fantascienza poco tradizionale, non proprio cyberpunk, ma molto vicina a questo genere. Continua a leggere

Suburra: una serie fondata sull’odio

Suburra

Ho finalmente terminato la visione di tutte le dieci puntate delle serie tv Suburra. Il post precedente si riferiva alle prime cinque puntate, adesso posso dare un giudizio più completo ed esaustivo. E’ una serie importante, la prima produzione Netflix che coinvolge direttamente il nostro paese, ma non è solo Roma, come molti hanno scritto e pensato. Ho letto che era una serie punk, nel senso di sconvolgente e rivoluzionaria. Niente di più falso. Tutto è basato sull’odio e sulla conservazione del potere. Continua a leggere

AHS Cult: Trump diventa l’uomo nero. O un clown?

American Horror Story Cult

Trump è davvero un orco? Oppure un clown?

Si chiama Coulrofobia ed è la paura dei clown. Adesso se ne parla perché è in produzione il remake del nuovo film tratto da uno dei romanzi più famosi di Stephen King, IT, però è anche uno dei pretesti più importanti della nuova stagione di AHS: American Horror Story, denominata Cult, ancora una volta da quel geniaccio Ryan Murphy, che a volte riesce a regalare dei veri momenti di innovazione televisiva. Anche in questa stagione ci sono i clown, come in Freak Show. Si parla di paura. E c’è Trump, che per molti è un clown. Per altri un orco. Continua a leggere

Stranger: Coreano, non è Stranger Things!

Stranger

Non è stato facile neanche trovare l’immagine giusto per Stranger, serie tv sud coreana trasmessa da Netflix in questo scorcio d’estate. Un’immagine che non fosse legata a un’altra serie Netflix, cioè Stranger Things, ovvero la rivisitazione dei Goonies nel 21esimo secolo, mentre STRANGER è una legal drama made in Korea, tranquilli, Corea del Sud, quindi non arriveranno missili nucleari. Tra l’altro la corea del sud negli ultimi 20 anni ha dato prova di grande vitalità, realizzando un prodotto dalla trama complessa, ben strutturato, ben scritto, ben recitato della durata di 16 puntate. La cosa che sconvolge è quanto sia simile alle vicende italiane. Continua a leggere