Category Archives: crime

22Giu/20

Bordertown: Sorjonen e i confini del freddo criminale

“Perché queste cose lassù, al Nord, non succedono!”
Questo è il leit-motiv di un personaggio di Alberto Sordi in un film del 1955 diretto da Mauro Bolognini. Un bell’esempio di commedia all’italiana corale con icone del nostro cinema come Aldo Fabrizi, Peppino De Filippo, Nino Manfredi ed altri. Musiche del grande maestro Carlo Rustichelli. Sordi era un giovane carabiniere romano che si lamentava del lassismo dei colleghi in confronto alla fermezza e al rispetto delle regole degli abitanti dell’Italia Settentrionale. Non si preoccupino quelli che credono che nel complotto anti-nordista contro la Regione Lombardia, perché non parleremo di quel nord, bensì di un altro nord, che sembra essere più una categoria dello spirito per dirla alla Hegel piuttosto che un luogo geografico.

Continue reading

Share and Enjoy !

02Mag/20

OZARK: Una strana deviazione Noir che conquista

BENVENUTI AD OZARK

Benvenuti ad OZARK!

“Tutte le famiglie felici si assomigliano fra loro, ogni famiglia infelice è infelice a suo modo.” Questo è l’incipit con cui nel 1877 Lev Tolstoj cominciò quel romanzo di capolavoro che è Anna Karenina. Chissà se il grande scrittore russo era consapevole di quanto questo sarebbe diventato uno degli incipit più citati da tutti ed in tutti i campi. Io che non sono da meno lo uso perché Percorsi Seriali questa settimana vi racconta di Ozark, un family drama crime e noir. Lo so che sembra un “chi più ne ha più ne metta”, ma la complessità del mondo aumenta sempre di più, come il concetto di entropia, e oltre alla grande letteratura anche la serialità televisiva se ne accorta (e da parecchio). Continue reading

Share and Enjoy !

04Apr/20
malcom whitly

Prodigal Son: padri e figli, serial killer e profiler

Padri e Figli: un rapporto complesso da decifrare. Anche per un profiler!

mastroianni

Padri e Figli. Rapporto difficile, complesso, piene caratteristiche e dimensioni che si cambiano e si modificano a seconda dell’epoca, della latitudine e delle persone. Se pensiamo che nell’Antico Testamento in alcuni punti vi è scritti che “Le colpe dei padri non devono ricadere sui figli”, come nell’Esodo e nel Leviatano, in altri vi è invece una dichiarazione opposta, “Le colpe dei padri devono ricadere sui figli”, cito dal Deuteronomio e dal libro di Ezechiele. Già questo dà il piano di quanto la materia sia estremamente complicata e ricca di conflitti, quindi, come sempre abbiamo sottolineata qui a Percorsi Seriali, “appetitosa” per chi vuole raccontare storie. La produzione è sterminata e potremmo davvero costruire una mediateca talmente grande che non basterebbe una quarantena a finirla. Il nostro focus oggi si ferma su una serie poliziesca che tratta questo rapporto insieme ad un’altra figura sempre molto accattivante e affascinante: il profiler. Continue reading

Share and Enjoy !

28Dic/19

Rocco Schiavone: il giallo italiano che piace

Un impegno è un impegno. Di che grado o livello dipende dalla persona che lo prende. Con voi lettori lo avevo preso qualche settimana e per me è una questione che oscilla fra il settimo e ottavo livello. Come avrete capito oggi parliamo di Rocco Schiavone, della terza stagione, del vicequestore della polizia dall’anima e dalle radici capitoline che lavora nell’estremo nord di Aosta. Perché lo faccio? Continue reading

Share and Enjoy !

21Feb/18

Endeavour: un poliziotto in “codice”, si chiama Morse

Endeavour

 

Non è il codice, ma il poliziotto Morse! Questa qui è una scoperta recente, Endeavour è una produzione inglese di Itv, quelli di Downton Abbey, che in Italia almeno per ora è visibile solo sui siti streaming. Oramai faccio post che di solito vanno sul Quotidiano del Sud, sull’inserto POP che esce il sabato e mi ospita e sinceramente non me la sento di parlare di qualcosa che non è visibile in chiaro. Però torno allo strumento blog per questa serie. E’ una buona serie? Molto, un poliziesco molto particolare, come i suoi personaggi.

Continue reading

Share and Enjoy !