Spike con Netflix, ritorno alle origini

Spike Lee

 

Da Lola Darling a Nola Darling: Spike in tv

Corti, lunghi, documentari, spot, videoclip, opere teatrali, videogame, basket e altro ancora. Cosa mancava nella carriera di un cineasta completo? Una serie tv e Spike Lee si è fatto sedurre da Netflix, realizzando dieci puntate nel suo stile e secondo i suoi temi, addirittura tornando ai suoi esordi. La protagonista dei She’s gotta have it, infatti, si chiama Nola Darling. Dopo il saggio alla scuola di cinema il primo lungometraggio che realizzò si chiamava Lola Darling. Spike torna alle origini e li rilegge secondo la sua evoluzione come autore e regista. Continua a leggere

Queen Sugar: Oprah e Ava, bella coppia

Queen Sugar

 

Tre fratelli. Tre storie diverse. E le circostanze della vita che rimettono insieme i pezzi di una famiglia che cercherà di fare la differenza nella Louisiana degli Stati Uniti d’America. Sono questi alcuni degli ingredienti principali al centro delle vicende della famiglia Bordelon, protagonisti della serie Queen Sugar. Un prodotto nuovo ispirato al romanzo omonimo di Natalie Baszile e ideata per la televisione dalla talentuosa regista statunitense Ava DuVernay (è sua la scrittura e la regia dei primi due episodi) e prodotta da Oprah Winfrey che la manda in onda sul suo network televisivo Oprah Winfrey Network.

Continua a leggere

The Loch: quando gli inglesi fanno le serie tv

 

Una miniserie che si poteva scrivere meglio

Quelle nella foto sono le due protagoniste di The Loch, miniserie poliziesca dell’inglese ITV. Non è niente male, anni fa nella canicola è penuria estivi dei palinsesti nostrani forse sarebbe stata giudicata meglio, però alla fine si lascia guardare fino alla conclusione delle sue sei puntate. Una storia interessante che uno specialista dei polizieschi come Stephen Brady poteva curare meglio. Guardatevi il trailer e poi ne riparliamo. Continua a leggere

Serie tv: donne badass 2

%image_alt%

Bruno Apicella per Io e Orson continua il suo viaggio nelle figure femminili delle serie americane. Il percorso non finisce qui! Infatti andremo avanti con le produzioni europee e italiane. Poi un’escursione nel fantasy e nella fantascienza. State con noi

Il nostro viaggio nei personaggi femminili “badass” che hanno cambiato e stanno cambiando il ruolo della donna nella televisione americana prosegue. E dopo aver analizzato le prime quattro personalità forti nel post precedente (http://www.simonecorami.com/badass/), ora, passiamo a presentare altre donne e altre storie che hanno un ruolo determinante nella televisione. Continua a leggere

Black Mirror 3: social, uomini e api

%image_alt%

Per gli amanti delle serie tv e della fantascienza Black Mirror, l’anthology creata da Charlie Broker, è diventato un appuntamento irrinunciabile. Quest’anno è andato in onda su Netflix, che ha anche contribuito alla produzione, sostenendo la nuova società dello stesso Broker 6 episodi che come sempre analizzano il rapporto fra uomo, società e tecnologia. Visionate tutte e lo dico chiaramente i primi episodi non mi avevano entusiasmato: alcuni erano migliori, io sono un grande ammiratore di Broker, lo credo un visionario molto cosciente, però stavolta avevo l’impressione che stesse segnando il passo. Invece… Continua a leggere