Gilmore Girls – Ritorni di fiamma

%image_alt%

Mentre il paese si prepara, volente o nolente, al voto referendario, il mondo continua a girare. Il mondo e anche i suoi immaginari. Scommetto che anche le figlie di Donald Trump vedranno la nuova miniserie che segna il ritorno di Gilmore Girls in tv, magari, visti i poteri del padre presidente eletto, avranno avuto anche l’occasione di avere un’anteprima. Noi ci accontentiamo di Netflix, che lo già rilasciato. Infatti per ora sono quattro gli episodi della nuova stagione di Gilmore Girls, tecnicamente una miniserie, visto che di stagione completa e seriale si può parlare solo dalle dieci puntate in su,  anche se di 90 minuti ciascuna. Ma perché questo ritorno? Anzi, mi correggo, perché è finita? Continua a leggere

Share and Enjoy !

The Affair: scene da un matrimonio

L’insoddisfazione della vita coniugale. Il tradimento. L’angoscia. Il senso di colpa. Il dubbio. E soprattutto il dolore. Con le conseguenze delle azioni che irrimediabilmente si ripercuotono su tutti. Senza fare alcuno sconto.  C’è tutto questo nel drama The Affair, giunta alla sua seconda stagione, e trasmesso in America dalla rete Showtime. Serie molto apprezzata dalla critica televisiva che proprio nel 2015 ha dato al prodotto televisivo, scritto e pensato da Sarah Treem due Golden Globes di peso: miglior serie drammatica (battendo prodotti del calibro di Games of thrones e House of Cards) e miglior attrice protagonista in una serie drammatica Ruth Wilson. E quest’anno ha portato il Golden Globes come miglior attrice non protagonista a Maura Tierney. Continua a leggere

Share and Enjoy !

The Catch: Shonda ti odio, perché sei brava

The catch, ultima fatica uscita da Shondaland, il regno di Shonda Rhimes, nonché la sua società di produzione, conferma ancora una volta il talento di questa donna, vera imperatrice delle serie tv. Ieri sera è andata in onda su Fox la prima puntata di questa nuova serie tv con due ottimi attori: Mireille Enos di The Killing e Peter Crause di Six Feet Under. Niente vampiri, niente zombi, niente fantasmi. Shonda va sempre sul banale, lei è la regina del banale, ma bravissima. Raccontare il banale in questa maniera dovrebbe essere il fine ultimo di ogni buon narratore. L’hanno già chiamato un nuovo Caccia al ladro. E vi pare poco! Comunque forse è di più.
Continua a leggere

Share and Enjoy !

Dickensian: la tv inglese gioca con la letteratura

 

Io gli inglesi li invidio. Per il coraggio.
Mettersi a giocare con i loro capisaldi della letteratura, la loro, sappiamo quanto siano orgogliosi non è da tutti. Così la BBC ha realizzato Dickensian, una serie tv che non è una trasposizione di un romanzo di Charles Dickens, ma l’invenzione di un nuovo romanzo prendendo parti dalle sue opere. Siamo a Londra ed è stato uccido un uomo, un usuraio: Jacob Marley, ovvero il socio di Scrooge, proprio quello del Canto di Natale. E non si fermano qui! Siamo nel pieno cut-up. Continua a leggere

Share and Enjoy !

London Spy: una strana storia di spie a Londra

Qualche giorno fa mi sono accorto che BBC 2 stava trasmettendo LONDON SPY, una spy story ambientata nella capitale inglese. Era domenica e io ed un altro membro dello staff di IoeOrson ci siamo messi sul letto a guardarlo. Una miniserie, cinque puntate, ci siamo detti di vederne un paio e poi basta. Naturalmente le abbiamo viste tutte. Non ci siamo stupiti. Siamo rimasti stupiti i London Spy, perché è stata una vera sorpresa, soprattutto per la totale atipicità.
Continua a leggere

Share and Enjoy !