“The dream before”. Io, Laurie, Walter e la memoria

Questo era il mio blog. Lo è ancora, ma non so quanto mi appartenga più sul serio. E’ fermo a Febbraio 2018, al momento in cui sono svenuto e poi mi è stato diagnosticato un tumore maligno e molto aggressivo al quarto ventricolo del cervello. Il tumore è stato asportato con un’operazione molto complicata e adesso vivo con le conseguenze ed i follow up. Chi mi conosce sa la mia situazione, gli altri magari non hanno interesse e non mi va di perdermi in troppi dettagli medici.
Continua a leggere

Suburra: una serie fondata sull’odio

Suburra

Ho finalmente terminato la visione di tutte le dieci puntate delle serie tv Suburra. Il post precedente si riferiva alle prime cinque puntate, adesso posso dare un giudizio più completo ed esaustivo. E’ una serie importante, la prima produzione Netflix che coinvolge direttamente il nostro paese, ma non è solo Roma, come molti hanno scritto e pensato. Ho letto che era una serie punk, nel senso di sconvolgente e rivoluzionaria. Niente di più falso. Tutto è basato sull’odio e sulla conservazione del potere. Continua a leggere

Emmy 2017: le nomination e le soprese

Le nomination degli Emmy 2017

Chi vincerà tra Nicole Kidman e Jessica Lange? Riuscirà Elisabeth Moss alla sua ennesima nomination a vincere l’ambito premio per Miglior attrice in un drama? E soprattutto Westworld prenderà il posto di Games of thrones come numero statuette? E chi la spunterà nella sfida a distanza per la miglior miniserie tra Big Little Lies della Hbo e le serie della FX Fargo e Feud?
Ma soprattutto è un copione già scritto oppure c’è spazio per delle soprese? Dobbiamo aspettare  settembre, quando oltre ai premi potremmo anche avere un po’ di refrigerio da questo caldo che ci sta arrostendo. Continua a leggere

Il delitto perfetto e le sue regole: How to get way with murder

Annalise Keating torna sullo schermo. E con lei ritornano i misteri, i colpi di scena, i casi lavorativi, i dilemmi etici e soprattutto i tanti dubbi che attanagliano le vicende dell’avvocato – insegnante di diritto penale e dei suoi Keating Five, ovvero i cinque migliori studenti del corso che lavorano nel suo studio legale. Dopo una prima stagione molto coinvolgente e carica di suspense narrativa e momenti topic anche la seconda stagione del thriller giudiziario “How to get away with murder” (conclusa da poco in America) non ha deluso le aspettative. Anzi. Continua a leggere

Addio Downton

Downton Abbey chiude. Il period drama inglese prodotto da Itv è finito, manca solo lo special natalizio, ma sarà l’ultimo atto di una delle serie più famose ed amate nel mondo, che vantava gruppi d’ascolto e fan ovunque, persino in una base in Antartide. Il produttore Gareth Neame volevo solo adattare il romanzo di Julian Fellowes, dall’emblematico titolo Snob, con una miniserie, ma non è andata così. Downton è a mio avviso una dei migliori period drama mai realizzati. Continua a leggere