Category Archives: racconto

27Set/20

RACCONTO: Il mio Confine è un Orizzonte

I lettori di questo blog si stanno abituando al racconto domenicale. Stavolta voglio fare una cosa diversa.

Credo che la parola che meglio mi descriva sia “limen”, come soglia, confine, limite.
Se nel passato il momento che abitavo e frequentavo di più era la notte, ora è l’alba. Il mio corpo si è espanso a tal punto che la sua carne è strabordata oltre i limiti, fuori dai limen in maniera terribilmente pericolosa.
Per tornare dentro una normalità ho dovuto affrontare i confini dentro di me. Continue reading

Share and Enjoy !

17Set/20

RACCONTO: (N)Omnibus

 

La radio sul bus mandava in onda annunci pubblicitari sull’ultime proposte di assicurazioni sanitarie tutto compreso: concepimento e resurrezione inclusa nella formula premium. Alcune promettevano anche il distanziamento medico-pazienti durante le operazioni chirurgiche grazie alla telepresenza, la tecnologia che era stata sperimentata anche durante il fallimento del secondo volo spaziale privato verso Marte. Ad uno dei viaggiatori era stato applicato uno shunt cardiaco da un robot teleguidato dalla base spaziale nella Cina meridionale. Un successo che aveva portato avanti la ricerca tecnologica in quel campo. Il primo volo privato verso Marte invece era esploso poco dopo aver superato la Luna. Continue reading

Share and Enjoy !

13Set/20

RACCONTO: Picasso nella piazza di Chicago

“Grazie per lo spiraglio. Grazie per l’illusione. Non so se ora sono un incidente di percorso o una piccola vendetta. Nel mentre ci pensi ti saluto” le disse da lontano mentre con gli occhi chiusi guardava l’essenza della sera che scendeva sulla bocca.
Lei non c’era e lui non sapeva dove fosse e dove mai sarebbe stata in quell’istante ed il quel momento, ma sapevo che la stava salutando. È strano desiderarsi ancora sapendo di non volersi davvero. O forse di non avere il coraggio di farlo. Continue reading

Share and Enjoy !

05Set/20

RACCONTO: Le sedie

L’aria era immobile tipica delle stanze d’attesa degli ospedali nei mesi in cui gli impianti di condizionamento non funzionano. Era seduto da solo con in mano la sua cartellina e lo sguardo perso su un muro con sopra dei manifesti che raccomandavano la vaccinazione per la prossima epidemia di influenza. Anziani e bambini. Però non solo loro. Non si sarebbe mai immaginato che sarebbe rientrato nella categoria a cui era raccomandato la vaccinazione anti-influenzale. E non per età. Continue reading

Share and Enjoy !