#4Aprile Il virus non ferma la violenza sulle donne

Nessuna tregua

“Nessuno, di fronte alle donne, è più arrogante, aggressivo e sdegnoso dell’uomo malsicuro della propria virilità.”

Questa frase è di Simone De Beauvoir, la grande scrittrice francese. Neanche la pandemia sembra fermare la violenza sulle donne.
Pochi giorni fa a Messina un uomo è stato arrestato per aver strangolato la compagna, urlava frasi senza senso e ha poi aggiunto che lo ha fatto perché lei gli aveva trasmesso il coronavirus, cosa tra l’altro falsa.Il punto, però, non è questo.
In Turchia da quando è stato dichiarato il lockdown sono 21 le donne uccise, 14 fra le mura di casa.
Neanche nel resto dei paesi occidentali la violenza domestica comunque sempre scemare purtroppo, fenomeno che negli anni è sempre cresciuto. Continua a leggere

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0

La dittatura della nostalgia

Io ho paura dei nostalgici. Io ho paura di chi fa del sentimento della nostalgia un’ideologia e un programma politico.
Si tratta di una tipica evoluzione del pensiero che avviene andando avanti con gli anni, ma ora vediamo truppe di giovani pronte e armate a favore dell’ideale della nostalgia. Il grande poeta e scrittore portoghese Fernando Pessoa scrisse: Non c’è nostalgia più dolorosa di quella delle cose che non sono mai state!

Continua a leggere

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0

“è tutto storytelling signora mia!”

Digressione

Percezione vs Realtà

Una volta lo storico Eric Hobsbawn prima di morire disse: “I fatti sono più importanti delle teorie.” L’autore de Il Secolo Breve è stato uno degli storici più importanti ed acuti dell’ultimo secolo e non voleva sminuire il ruolo della ragione o della filosofia, quanto piuttosto mettere l’accento su una questione importante: la percezione. Continua a leggere

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0

Succede… – Storytelling di un sopravvissuto

Succede. Succede che un giorno ti alzi dal letto, scambi uno sguardo con un sorriso ammiccante con la tua compagna e vai a fare il caffè. Sei vicino alla macchina del caffè…e poi? E poi succede che ti risvegli qualche mese dopo. O almeno così ti ricordi.
Non è l’inizio di una sceneggiatura o di un romanzo, perché se lo fosse ne deterrei il copyright visto che è la mia vita. Era il febbraio del 2018. Fra qualche mese saranno due anni. Continua a leggere

Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0

Dario Brunori: parole e musica

Dario Brunori

 

Recentemente ho avuto la possibilità di intervistare Dario Brunori, meglio noto al pubblico con lo pseudonimo Brunori S.a.S. , nome mutuato dalla ditta dei suoi genitori, se non ricordo male si occupa di legname o di edilizia. Ho letto da qualche parte che sarebbe uno pseudonimo, suo e personale, in realtà si tratta del nome del gruppo, un’ensemble che lui non scorda mai di nominare, con il suo “socio storico” Dario Della Rossa, pianista diplomato al conservatorio, e tutti gli altri. E’ una “piccola impresa”, come la sempre definita lui, eppure c’è qualcosa di forte e profondo nel suo suono e nelle sue parole, una densità che si rivela sempre di più ogni volta che si ascolta, anzi si riascolta, perchè ascoltare la SaS è come chiacchierare con un amico a tarda notte. Continua a leggere

Share and Enjoy !

0Shares