Broadchurch: è finita sul serio. Che peccato!

broadchurch

Siamo arrivati alla fine di Broadchurch

Dopo tre stagioni è arrivato lo stop anche per Broadchurch, una delle serie inglese più riuscite degli ultimi anni. Prodotta e mandata in onda da ITV, la stessa di Downton Abbey, in tre stagioni è diventata un vero e proprio cult. Nella foto potete vedere il cast della terza stagione, con molti presenti anche nelle precedenti, più la scogliera di questo posto nel Wessex. Tutto viene fuori dalla testa di Chris Chibnall, che è stato anche responsabile di Law&Order UK e che dall’anno prossimo prenderà il posto di Moffat come showrunner di Doctor Who. Straordinari i due protagonisti, come sempre, Olivia Colman e David Tennant.

Era già deciso che questa fosse l’ultima stagione di Broadchurch e come ha giustamente detto David Tennant uno dei due protagonisti: Ormai non ci sono più segreti.
Stavolta la coppia ha davvero lavorato bene insieme, non solo come attori, ma come duo investigativo. Se la prima stagione coinvolgeva nella trama il sergente Miller e la seconda più l’ispettore Hardy, stavolta lavorano insieme sul serio, anche nella forma. In Italia sarà Netflix a trasmetterla, ancora non è certa la data, però l’autunno potrebbe essere la stagione adatta. Pensare che c’era stato il rischio che chiudesse dopo la prima stagione. Per fortuna le cose sono cambiate.
Abbiamo dato conto di entrambi i casi.

La storia prende il via da uno stupro avvenuto durante uan festa di compleanno. Chi ha seguito le stagioni passate sa che siamo in una cittadina, dove molti si conoscono, però alla fine non sai mai chi sia davvero il tuo vicino. Siamo in una bella trama gialla dove la polizia interroga e indaga, possiamo anche vedere come le autorità intervengono in sostegno delle vittime di stupro. Verso le puntate finali c’è una bellissima scena dove la figlia della vittima riesce a organizzare una sorta di manifestazione in sostegno della madre. Perchè è impossibile impedire alle donne di stare in casa, rintanate e impaurite. Non c’è la scorciatoia della colpa allo straniero – e meno male – c’è un lavoro serio di polizia che a volte imbocca vicoli ciechi, ma i gialli sono così. Eppure alla fine si arriva alla soluzione, che è davvero a sorpresa, ma a posteriori se ne capisce il motivo.

Purtroppo era l’ultima delle otto puntate di questa terza stagione ed il finale di serie è bello, con una scena in cui Hardy e Miller sono seduti al sole che parlano del caso. Poi si salutano dandosi appuntamento a domani. Magari a qualcuno verrà l’idea di una nuova stagione. Chissà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *