#29Marzo Lentezza e Seduzione

Notte a Passo Lento

lumaca

Ieri a quest’ora le luci dell’alba invadevano il terrazzino della cucina. Stavolta no. Ora legale. Almeno un’abitudine rimasta che ci riconduce alla vita del prima. E’ stata una notte insonne, non la prima, può succedere, per fortuna aveva un buon libro a farmi compagnia, la lettura è una splendida brutta abitudine che uno dovrebbe sempre avere.
Passo lento. Nel mondo che prima correva accelerato ci siamo accorti che noi siamo costretti alla lentezza. Perché allora non riscoprirla?

Aristotele disse: Si decide in fretta di essere amici, ma l’amicizia è un frutto che matura lentamente.

Qualsiasi rapporto umano può travolgerci all’inizio ma ha bisogno di tempo per consolidarsi.

Schopenauer scrisse: Tutto ciò che è squisito matura lentamente.

Non è forse verso che a volte immaginiamo di assaporare molti piaceri cercando di prolungandoli fino anche oltre il possibile? Dal cucchiaino immerso in un dolce ad altro che sappiamo tutto.
Molte culture hanno ancora un culto della lentezza. Penso alle cerimonie del té dal medio-oriente al Giappone, ma anche in molti posti del Sudamerica.
La natura non ha fretta, eppure tutto si realizza.
Questa è una frase del fondatore del taoismo Lao Tzu. Dovremmo pensarci quando impazientemente pensiamo che le norme che vengono prese per affrontare la pandemia funzionino in poco tempo dall’oggi al domani. Impossibile. E poi questa fretta non fa altro che avvelaenarci.

La Seduzione della Lentezza

“Guardo nello specchietto retrovisore: sempre la stessa macchina che non riesce a superarmi a causa del traffico in senso inverso. Accanto al guidatore è seduta una donna; perché l’uomo non le racconta qualcosa di divertente? Perché non le appoggia la mano sul ginocchio? Macché: l’uomo maledice l’automobilista davanti a lui perché va troppo piano, e neppure la donna pensa a toccarlo con la mano, mentalmente sta guidando anche lei, e anche lei mi maledice.”

Questo brano è estratto da La Lentezza di Milan Kundera.

La lentezza è un sentimento, un modo di affrontare la vita e le situazioni. Non significa non farlo, ma farlo in una prospettiva diversa. La lentezza si sposa molto bene con un’altra caratteristica di cui ho parlato pochi giorni fa: l’attenzione. La lentezza è intensità e bisogna essere attenti e avere cura dei particolari per poter godere di ogni istante.

Distanza, lentezza e attenzione potrebbero essere i tre pilastri su cui poggerà la nuova stagione DOPO la pandemia.
Perché non provare ad immaginare la lentezza come nuovo paradigma della seduzione?
E mentre vi saluto le prime luci rischiarano l’orizzonte.
Buongiorno e Scusate il Disturbo

Share and Enjoy !

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.