#28luglio “Ma che è ‘sta cultura di cui se parla tanto?”

Il titolo si riferisce ad una domanda nuda e cruda che ho trovato in un discussione su un social. Una domanda nuda e cruda ma meravigliosamente sincera. Siamo sicuri di saperlo. Spesso si confonde anche la cultura con l’intelligenza, sono due cose correlate ma non identiche. Non è detto che chi ha cultura sia intelligente, così come non è detto che chi abbia un titolo di studio sia per forza intelligente! C’è una percezione della cultura come la cosa più noiosa che esista, come qualcosa di impolverato, pesante e assolutamente per nulla divertente. Forse perché si è anche voluto trasmettere un’immagine del genere.

Il filosofo Gadamer disse bene un giorno: La cultura è l’unico bene dell’umanità che, diviso fra tutti, anziché diminuire diventa più grande.
Pensa un po’! Strano ma vero. Se io condivido un racconto, un quadro, un film o una canzone fra dieci persone in realtà lo avrò diffuso ed aumentato di valore. Anche una canzone? Certo, perché la musica è cultura, anche il ballo lo è!

Puoi leggere, leggere, leggere, che è la cosa più bella che si possa fare in gioventù: e piano piano ti sentirai arricchire dentro, sentirai formarsi dentro di te quell’esperienza speciale che è la cultura.
Questa è una verità che ha detto un grande italiano: Pier Paolo Pasolini. La cultura rende ricchi. Tanto ricchi.
Alcuni diranno che non ci fai i soldi. Non è proprio vero. Devi avere cultura per poter “fare i soldi”.
Per me cultura significa creazione di vita.
Una frase meravigliosa di un’altro grande italiano: Cesare Zavattini. E non è ricchezza la vita?

Si, ma arriviamo al nocciolo della questione oppure no?

Cultura non è possedere un magazzino ben fornito di notizie, ma è la capacità che la nostra mente ha di comprendere la vita, il posto che vi teniamo, i nostri rapporti con gli altri uomini. Ha cultura chi ha coscienza di sé e del tutto, chi sente la relazione con tutti gli altri esseri.

Altro grande italiano, un vero faro: Antonio Gramsci.
Qui per me c’è l’essenza della cultura, della correlazione fra cultura ed intelligenza, del come la cultura sia gioia, bellezza e salvezza. Avete letto bene, proprio salvezza. La cultura ti porterà a farti tante domanda e a voler essere migliore. E non solo.

La cultura è soprattutto una unità di stile che si manifesta in tutte le attività di una nazione.
Questo l’ha detto Friedrich Nietzsche, grande filosofo tedesco che ha vissuto una delle più grandi truffe proprio della storia della cultura! La cultura è ovunque non solo quella cosa noiosa e barbosa che alcuni vogliono farvi credere.

 

La parola Cultura mi appare gigantesca, enorme, degna di non essere scomodata di continuo.

Ultima citazione di un altro meraviglioso italiano: Giangiacomo Feltrinelli, proprio l’editore, proprio quelle delle librerie pure!

Cultura è una parola importante che troppo spesso viene usata ed abusata. Magari proviamo a pensarne e a farne di più.

Buongiorno e scusate il disturbo

Share and Enjoy !

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.