Crazyhead: fra Buffy e Misfits

CrazyheadDopo le nomination per gli Academy Award e tutta la valanga di premi torniamo ad occuparci di serie tv. Qualche mese fa Netflix ha trasmesso una cosa davvero carina, il giusto incrocio fra Misfits e Buffy, dal titolo Crazyhead. L’autore è Howard Overman, uno che ha scritto Misfits e anche Dirk Gently, altro titolo caldo di Netflix con Elijah Wood (si proprio Frodo della saga di Peter Jackson). E’ di genere. Quale? Diciamo un comedy-horror. Perchè? Fa ridere e ci sono i demoni.

Read More

Sala scommesse Oscar

La La Land domina le candidature degli Oscar 2017. Il musical di Damian Chazelle si prepara a fare incetta di statuette per la prossima notte del 26 febbraio quando dal Dolby Theatre di Los Angeles andrà in onda la notte delle stelle. La La Land se vorrà privilegiare nella categoria miglior film dovrà fare i conti con due concorrenti molto scomodi che potrebbero strappargli la statuetta di miglior film ovvero: Moonlight, che in tutta la stagione ha ricevuto premi su premi e apprezzamenti notevoli ed ha aperto il Festival del cinema di Roma, e Manchester By The Sea. La La Land fa incetta di nominations raggiungendo il record di candidature di Titanic e di Eva contro Eva. Proprio in tema di record Merly Streep, invece, mette a segno la ventesima candidatura agli Oscar per Florence Foster Jenkins. Mentre l’Italia sarà rappresentata nella categoria documentari grazie a  Gianfranco Rosi e il suo Fuocoammare.

Read More

tom hardy

Taboo di Tom Hardy: bello e difficile

Tom HardyTaboo, scritta e prodotta da Tom Hardy, insieme a Ridley Scott e Steven Knight è cominciata. Con soddisfazione abbiamo visto i premi tre episodi e ci sono piaciuti. Stamattina io non volevo scriverne, ma poi ho letto delle opinioni che mi hanno motivato. Non poco. Il cast è notevole, oltre Tom Hardy c’è Oona Chaplin, nipote del grande Charlie, c’è Jonathan Pryce, l’Alto Passero di #GOT, Micheal Kelly, uno dei protagonisti di House of Cards, c’è anche David Hayman, altro grande attore inglese, Franka Potente, Stephen Graham, che era Capone in Boardwalk Empire, e Mark Gatiss, il Mycroft di Sherlock. Dietro tutto questo c’è la BBC.

Read More

Travelers: cos’è successo a Will&Grace?


Credo che oramai tutti sappiano della reunion del cast di Will & Grace e non solo per le elezioni. La NBC ha ordinato 10 episodi che costituirà il seguito dei 187 episodi già girati, in pratica una nona stagione, perchè Will&Grace è stato una sitcom di grande successo. Ma che hanno fatto in questi anni i due protagonisti? Debra Messing non è riuscita né a bissare il successo, né tanto meno a fare serie interessanti, considerando anche l’ultimo e molto poco accattivante The Mysteries of Laura. Concentriamoci su Eric McCormack, Will, che dopo tre stagioni di Persuasion – niente male – è approdato alla fantascienza con Travelers, prodotto da Showcase e Netflix.

Read More

Sherlock: l’investigatore se ne va. Sicuri?

Mai come stavolta c’è stata una stagione corale per Sherlock, in foto ci sono i tre protagonisti: Cumberbatch come Sherlock, Freeman come Watson e Mark Gatiss, che è anche uno degli ideatori e sceneggiator insieme a Steven Moffat, come Mycroft. Per non parlare dei personaggi ricorrenti, come Amanda Abbington nei panni della signora Watson, o di Andrew Scott, l’eterno cattivo Jim Moriarty. C’erano tutti. C’era anche una scrittura protagonista che ha reso la stagione diversa dalle altre, concependola come un unico episodio con tante sorprese, prima fra tutte l’apparizione di Eurus, la sorella degli Holmes. Alla fine però si ha la sensazione di essere alla fine con un bellissimo sapore di conclusione. Insomma Sherlock si congeda. Ma sul serio?

Read More