Star Wars, riportando tutto a casa

Non so quanti riconoscano Kylo Ren con alcuni stormtroopers che lo seguono in questa foto, ma so che in questo momento, su questa pianeta, la maggior parte degli abitanti sono a conoscenza che esiste un film dal titolo Star Wars: The force awakens, settimo capitolo della saga di Guerre Stellari, praticamente il primo della terza trilogia. Perché siamo arrivati a tre, diciamo a Star Wars 3.1. Era necessario? Si, dopo la seconda, quella fatta da George Lucas in solitario, ora è quella targata Disney. Il vecchio cast c’è, più i nuovi e al timone c’è J.J. Abrams, si quello di Lost, di Star Trek e tutto il resto. Accolto con smania, entusiasmo, scetticismo e snobismo sta facendo grandi risultati. Ma importa? Per i produttori si, ma per noi poco, come poco ci importa che non sia un capolavoro.

Read More

AHS: si, c’è Lady Gaga, ma non basta

Dopo Freak Show arriva Hotel, nuovo capitolo per la lunga e tortuosa saga di AHS-American Horror Story, il quinto della serie. Ha fatto molto rumore la presenza nel cast di AHS di Lady Gaga, in questo momento la popstar più famosa del pianeta, però siamo un po’ orfani di Jessica Lange, che era data certa, ma tornerà in quella futura. Abbiamo visto le prime puntate e dobbiamo dire che Lady Gaga ci ha convinto, meno il resto, nonostante le buone performance delle altre interpreti femminili come Kathy Bates e Sarah Paulson.

Read More

The Apocalypse? Si, ma non sul serio

“Non c’è fede senza dubbio”, questo è il mantra di padre Jude, che lavora in Vaticano e ha le sembianze piacione di Rob Lowe. Difficile catalogarlo, classificarlo, anche raccontarlo, come tutte le migliori serie che si rispettino, ma facilissimo da guardare. Parliamo di You, me and the Apocalypse, serie nata dalla collaborazione fra gli americani di Nbc e gli inglesi di Sky1 – visto questo la speranza è che passi anche in Italia, visto che merita davvero. Merita per la trama, lo script, le battute e gli attori, compresa l’italiana Gaia Scodellaro, che insieme a padre Jude cerca per il Vaticano il nuovo messia. D’altronde sta arrivando la fine del mondo.

Read More

London Spy: una strana storia di spie a Londra

Qualche giorno fa mi sono accorto che BBC 2 stava trasmettendo LONDON SPY, una spy story ambientata nella capitale inglese. Era domenica e io ed un altro membro dello staff di IoeOrson ci siamo messi sul letto a guardarlo. Una miniserie, cinque puntate, ci siamo detti di vederne un paio e poi basta. Naturalmente le abbiamo viste tutte. Non ci siamo stupiti. Siamo rimasti stupiti i London Spy, perché è stata una vera sorpresa, soprattutto per la totale atipicità.

Read More

Addio Downton

Downton Abbey chiude. Il period drama inglese prodotto da Itv è finito, manca solo lo special natalizio, ma sarà l’ultimo atto di una delle serie più famose ed amate nel mondo, che vantava gruppi d’ascolto e fan ovunque, persino in una base in Antartide. Il produttore Gareth Neame volevo solo adattare il romanzo di Julian Fellowes, dall’emblematico titolo Snob, con una miniserie, ma non è andata così. Downton è a mio avviso una dei migliori period drama mai realizzati.

Read More