“Maledetta Belen!”

Non avrei mai creduto di scrivere un post con protagonista Belen Rodriguez, la showgirl sudamericana, protagonista più del gossip del nostro paese che di quelle dello spettacolo, però recentemente è successo una cosa strana. Sono apparsi titoli che parlavano di un contributo di 200.000 € dato al film di Belen, nell’ambito dei finanziamenti del Mibac per le opere prime e seconde. C’è del vero o la notizia è falsa? Ci sono delle grosse imprecisioni e la cosa che stupisce è come quotidiani che di solito fanno le pulci a tutti, come Il Fatto quotidiano, facciano dei titoli solo per attirare più lettori. Signori e il fact checking tanto osannato?

Read More

Interstellar e Gesù

 

Ieri, approfittando di un pomeriggio libero, sono andato a vedere Interstellar di Nolan. Già da prima che fosse in sala io e Mita avevamo ripetuto più volte che saremmo andati in sala a vederlo. Ci siamo riusciti e ci è piaciuto, ma non è di questo che voglio parlare, piuttosto della sarabanda ancora in atto sulla veridicità scientifica del film di Nolan: cioè se Interstellar è plausibile o meno. Si può pensare di viaggiare dentro un buco nero?
Ho visto citare link di fisica quantistica, fisica della particelle, cosmologia e mi aspetto la riabilitazione di Matt Taylor, il fisico a capo del progetto della sonda Rosetta, condannato e crocefisso per una camicia. Tornado a noi: perché condannare Nolan? Perchè quando è uscito quell’orribile film di Mel Gibson, The Passionsulla vita di Gesù io ho sentito moltissimi dire “E’ andata così!” senza pensare alla veridicità storica? Ma davvero il ritratto di Gibson è la verità dei fatti?

Read More

L’errore di Einaudi, il marketing e John Fante

 

Quello che vedete nella foto qui sopra è una foto triplicata di John Fante. Per chi ancora non lo conoscesse, ma spero che almeno la vicenda della copertina sbagliata sia servita a colmare questa lacuna, è stato uno scrittore italo-americano, che trae le sue origini da due regioni, belle, ma di cui si sente parlare poco, l’Abruzzo e la Lucania – si io la chiamo così e non Basilicata – a parte per Matera capitale della cultura. E’ successo che Einaudi ha pubblicato un volume con le sue Lettere 1932 -1981, ma in copertina ha sbagliato la foto.

Read More