La pubblicità fa i porno e i porno fanno pubblicità

 

adslTorniamo a parlare di comunicazione, meglio ancora di pubblicità. E’ un po’ tempo che vedo nell’Adv è in crescita una nuova tendenza, l’aumento di “immagini” tendenti alla sessualità. Non sto parlando di corpi di donne e uomini con corpi nudi e scultorei, quello che noto è che ci si spinge verso la creazione di nuovi format del mondo del porno, quindi andiamo ben oltre. Certo il buon Rocco Siffredi è diventato un testimonial, suo lo storico “la patata tira”, ma qui andiamo ben oltre, ovvero “Brava Giovanna” della Saratoga.

Read More

Cinquestelle, adesso basta

beppe-grillo-vignette-gambaro-1-2

La sbronza elettorale è passata e bisogna rimettersi subito in carreggiata. Di lavoro ce n’è tantissimo da fare, in Italia ci sono queste riforme da completare, anzi da fare e da fare presto nel modo migliore possibile. Renzi e il Pd non pensino che incassato questo successo sia vita facile, come ho già scritto il voto d’opinione è volatile e bisogna lavorare per meritarselo. C’è l’Europa, non solo per un nuovo Parlamento che si insedia, ma perché a luglio inizia il semestre di presidenza italiano, un’occasione da non sprecare. Servirà il coinvolgimento di tutti gli attori politici, M5S compresi.

Read More

Casa&Grillo: la sitcom che percula gli elettori

Io non credevo, non che m’aspettassi chissà cosa, ma almeno una minima autocritica. Invece Beppe Grillo, l’eminenza grigia e capelluta Casaleggio e il capo comunicazione, ex cantante e autore di successo, Messora, affidano la replica ad un piccolo video che sancisce la nascita di un nuovo format, una nuova sitcom che si chiamerà Casa&Grillo.

Read More

Vincitori, vinti e la retorica del voto

castamereLe elezioni europee sono finite, scrutinio terminato e trenini da carnevale di Rio in quel villaggio vacanza che è diventato il Nazareno, sede centrale del PD a Roma. Perchè stavolta c’è un vincitore, Matteo Renzi, plenipotenziario premier e segretario e ci sono anche degli sconfitti, l’M5S e Beppe Grillo. Per la verità c’è un grande vincitore, con altri che hanno vinto, e c’è un grande sconfitto, con altri che hanno perso. Stavolta non si può dire “hanno vinto tutti”.

Read More

E Servillo canta Napoli

Ieri sera sono capitato ad uno spettacolo di Toni Servillo al Teatro dell’Unical (Università della Calabria) di Cosenza. E’ stato un caso, un destino, meglio ancora un’occasione. Proprio l’occasione di rivedere Servillo dopo tutta la vicenda dell’oscar a Sorrentino per La Grande Bellezza. Non proprio spettacolo, perché era un recital, dove in scena c’era lui, un leggio, una sedia e due bottiglie d’acqua. Scenografia fatta di vuoto e da uno spot di luce che andava dal blu al bianco. Questo è stato Servillo Legge Napoli. Per me sarebbe stato più giusto Servillo Canta Napoli. Comunque è stato straordinario.

Read More